Maltempo in montagna: cinque milioni dalla Regione per ripristinare strade e ponti

Ripristino di strade, ricostruzione e messa in sicurezza di ponti e passerelle, consolidamento di versanti interessati da frane, lavori di risistemazione dell’assetto idrogeologico del territorio. Sono 70 gli interventi urgenti per riparare i danni alla viabilità e alla circolazione stradale causati dagli episodi di maltempo che hanno colpito le aree collinari e montane del territorio regionale nel triennio 2017-2019.

I progetti, per un importo complessivo di 5 milioni di euro, riguardano oltre 50 Comuni delle otto province appenniniche dell’Emilia-Romagna e saranno realizzati grazie ad uno stanziamento aggiuntivo messo a disposizione dell’Agenzia regionale di Protezione civile nell’ambito della manovra di assestamento del bilancio regionale triennale 2019-2021.

Continua a leggere →
Condividilo:

Fondi per la strada che porta a Fontana Moneta, punto nodale della rete escursionistica

L’Unione della Romagna Faentina si è aggiudicata un contributo di 111.376,70 euro per realizzare un’importante opera di manutenzione stradale nel comune di Brisighella.

“Partecipando al bando del Gal L’Altra Romagna, che metteva a disposizione 500mila euro destinati a reti sentieristiche, ciclovie e ad altri sistemi di mobilità lenta, l’Unione dei Comuni ha candidato il progetto di manutenzione straordinaria della strada di Fontana Moneta” riporta la consigliera regionale Pd e presidente della commissione Territorio e Ambiente Manuela Rontini.

Continua a leggere →
Condividilo:

Tangenziale nord di Faenza, primo ok dalla Regione

Il progetto è stato inserito nel Prit 2025: “Via il traffico dal centro”

I numeri del traffico da e per la zona nord di Faenza sono impressionanti: sul Cavalcavia, che collega il casello autostradale e la via Naviglio con il centro della città, passano oltre 16mila veicoli al giorno per senso di marcia, con punte che superano i 19mila.

Si tratta di un milione di veicoli al mese, in media 16.589 ogni giorno verso Faenza e 16.775 in uscita. Cifre astronomiche, che impongono la ricerca di una soluzione. E la via d’uscita, grazie all’impegno di Regione e Comune, oggi appare finalmente un po’ più vicina.

Continua a leggere →
Condividilo:

La Variante di Fosso Ghiaia nel Prit? C’è già. Depositato un emendamento per rafforzare la priorità della Variante di Mezzano

“La variante di Fosso Ghiaia nel Prit c’è già, c’è dal giorno dell’approvazione della delibera di Giunta del 3 dicembre 2018. Per la precisione a pagina 51. Al Prit 2025 abbiamo poi dedicato anche una partecipata udienza conoscitiva, convocata dalla sottoscritta in qualità di presidente della III commissione dell’Assemblea legislativa, che si è svolta il 31 gennaio scorso, a cui sono intervenuti rappresentanti delle istituzioni, dei comitati e delle associazioni del territorio ravennate” queste le dichiarazioni della consigliera regionale Manuela Rontini in merito alle notizie apparse in questi giorni sulla stampa locale.

Continua a leggere →
Condividilo:

Un’opera strategica per Bagnacavallo: via libera al sottopassaggio ferroviario e nuova viabilità

Un’opera attesa da molti anni a Bagnacavallo, la soppressione del passaggio a livello sulla linea ferroviaria Castel Bolognese-Ravenna, vedrà la luce grazie al contributo decisivo della Regione Emilia-Romagna.

Nel 2019 sarà bandita la gara d’appalto per la realizzazione del sottopassaggio ferroviario di collegamento tra la strada statale San Vitale e la strada provinciale Naviglio, a seguito del via libera del Consiglio comunale di Bagnacavallo alla convenzione attuativa con Rfi, Regione e Provincia, avvenuto nei giorni scorsi.

Continua a leggere →
Condividilo:

Variante via Emilia a Castel Bolognese: a breve il progetto semi-definitivo

Ieri pomeriggio, assieme all’assessore regionale Raffaele Donini e ai tecnici e dirigenti di Anas, abbiamo incontrato la Commissione consultiva (presieduta dal consigliere Enzo Minardi) istituita a Castel Bolognese, con l’obiettivo di approfondire i dettagli della Variante alla via Emilia.

Sull’opera, attesa in città da oltre 30 anni, è in corso la progettazione definitiva da parte di Anas, a seguito di una convenzione firmata nei mesi scorsi tra il Comune e la Regione Emilia-Romagna, che ha cofinanziato il progetto con 175mila euro di risorse proprie (rispetto ai 250mila euro complessivi).

Nei prossimi giorni Anas consegnerà all’Amministrazione comunale il progetto semi-definitivo, con l’obiettivo di dar vita ad un percorso partecipativo che possa portare a tutte le possibili migliorie, raccogliendo così anche le istanze e le comprensibili preoccupazioni delle famiglie e degli agricoltori che hanno le aziende insediate lungo il futuro tracciato dell’infrastruttura. Continua a leggere →

Condividilo:

Interventi straordinari viabilità: 1,31 milioni per le strade del ravennate

Driving to FaenzaUn piano straordinario, forte di 31 milioni di euro di fondi, per la manutenzione delle strade dell’intera regione, messe a dura prova dall’eccezionale ondata di maltempo delle scorse settimane.

Alle richieste di aiuto partite da sindaci e amministratori locali, la Regione ha dato seguito pianificando lavori di manutenzione e miglioramento che interesseranno oltre 12mila e 600 chilometri di strade comunali e provinciali, nelle aree di montagna come in quelle di pianura.

In particolare, per i 163 chilometri di strade provinciali del territorio ravennate sono a disposizione 863mila 480 euro (su 9,82 milioni complessivi), mentre per le strade comunali dell’Unione della Romagna Faentina le risorse stanziate per il 2018 ammontano a quasi 447mila euro (per 367 chilometri). Continua a leggere →

Condividilo:

Investimenti milionari per la sicurezza della statale Romea

L’impegno Anas dettagliato in una risposta ad un’interrogazione regionale

L’odissea stradale della statale 309 Romea vede finalmente uno spiraglio di luce. Dopo le numerose sollecitazioni da parte dei sindaci emiliano-romagnoli e dei consiglieri regionali, è arrivata la risposta di Anas in merito alla manutenzione della strada.

“Anas ha previsto un finanziamento di oltre un miliardo per risolvere le criticità stradali dell’itinerario E45-E55, di cui fa parte anche la Romea – spiega la consigliera Manuela Rontini –. Nello specifico per la statale 309, considerata una delle strade più pericolose d’Italia e da anni al centro di dibattiti sulla sicurezza, sono previsti tre interventi alla pavimentazione per oltre 11 milioni di euro nel tratto emiliano-romagnolo. I lavori però sono attualmente sospesi per le basse temperature e riprenderanno in primavera”.  Continua a leggere →

Condividilo:

Disagi sulla rete ferroviaria e autostradale per pochi centimetri di neve

Presentato un documento che chiede di prevenire analoghe difficoltà in futuro

“Pochi centimetri di neve e il traffico tra Emilia e Romagna è andato in tilt, sia quello autostradale sia quello ferroviario” stigmatizza la consigliera regionale Manuela Rontini, prima firmataria di un’interrogazione condivisa con altri colleghi.

“Lunedì 13 novembre si sono avute code interminabili, soppressioni e ritardi pesantissimi dei treni di cui hanno, giustamente, dato risalto anche le pagine dei quotidiani locali. In più, nonostante l’anticipazione dell’obbligo di pneumatici invernali o di catene a bordo, la chiusura già dalla tarda mattinata, di tutti i caselli autostradali tra Forlì e Bologna ha prodotto un blocco esasperante sia per gli automobilisti sia per gli autotrasportatori che ha comportato anche ingenti perdite economiche. Alcuni comuni della nostra Regione, come Castel Bolognese, Faenza, Imola e Castel San Pietro Terme, tutti attraversati dalla via Emilia, hanno vissuto pesanti disagi a causa del riversarsi del traffico autostradale nelle strade urbane con difficoltà nell’attraversamento cittadino. I sindaci non erano stati informati della chiusura dei caselli autostradali, quindi le difficoltà nella gestione di un traffico di per sé straordinario sono state moltiplicate esponenzialmente”. Continua a leggere →

Condividilo:

Svincolo di Bagnacavallo Est: la Regione conferma l’impegno

Confermato l’impegno della Regione Emilia-Romagna a favore di un secondo svincolo autostradale a Bagnacavallo, sulla diramazione A14 per Ravenna all’altezza della zona artigianale.

È quanto emerso da un incontro avvenuto mercoledì 14 dicembre a Bologna tra la sindaca di Bagnacavallo Eleonora Proni, i consiglieri regionali Manuela Rontini e Mirco Bagnari, l’assessore regionale ai Trasporti Raffaele Donini.

Della necessità di un nuovo svincolo autostradale a Bagnacavallo, situato ad est rispetto alla città e all’uscita attuale, si parla da anni. Dovrebbe collegare la zona artigianale della cittadina della Bassa Romagna interfacciando il raccordo autostradale “A14 dir” con la ex Statale 253 San Vitale, da quasi vent’anni declassata a strada provinciale ma ancora oggi importantissima via di collegamento tra Bologna e la riviera. Continua a leggere →

Condividilo: