Formazione per i professionisti non iscritti a Ordini: serve un sostegno regionale

La formazione rivolta ai professionisti non iscritti ad un Ordine professionale, ed equiparati alle piccole imprese, è al centro di un’interrogazione che vede prima firmataria la consigliera regionale Manuela Rontini. Il documento chiede alla Giunta se, nel prossimo bando di finanziamento dei progetti per la formazione, ritiene utile inserire un capitolo esplicitamente dedicato ai professionisti non iscritti agli Ordini, superando il problema generato dai codici Ateco.

In Emilia-Romagna sono interessate quasi 30mila persone: “L’attuale normativa prevede dei limiti alla formazione dei professionisti – spiega la consigliera Rontini – dato che circoscrive l’attività all’interno di filiere e settori di attività ben definiti. Questo limite, diventa ancora più esplicito in fase di presentazione del progetto formativo sulla piattaforma della Regione dedicata alla formazione, dove viene richiesto il codice di attività Ateco. A tutto questo, si aggiunge il fatto che i fondi europei che finanziano la misura sono relativi ad “argomenti e aree formative” e non alle filiere o ai codici Ateco. Altro fattore che potrebbe limitare la partecipazione dei professionisti alle opportunità formative è l’eventuale richiesta di compartecipazione finanziaria”. Continua a leggere →

La pista ciclabile di Borgo Tuliero sarà completata grazie alla Regione

La pista ciclabile in costruzione tra Faenza e Borgo Tuliero permetterà finalmente agli abitanti della frazione di andare e tornare dal centro in tutta sicurezza, a piedi o sulle due ruote. Il completamento di quest’opera di 1,2 chilometri, che si allaccia ai percorsi ciclabili già esistenti, era però a rischio per la mancata realizzazione di un’opera di urbanizzazione a carico di un privato vicino al centro urbano.

Per scongiurare il pericolo di una pista incompleta, nei giorni scorsi la Regione ha deliberato anche il finanziamento dell’ultimo tratto di 110 metri, dall’incrocio della strada provinciale 16 con via San Martino in prosecuzione della ciclabile in fregio al Ponte Rosso. Continua a leggere →

Una rete di piccoli invasi per combattere la siccità: dalla Regione 18 milioni di euro

Piccoli ma preziosi e, spesso, in grado di fare la differenza tra un raccolto perso e uno salvato. Si tratta dei piccoli invasi per lo stoccaggio dell’acqua ad uso agricolo (fino a 250mila metri cubi di capacità), bacini che la Regione ha deciso di finanziare con risorse per 17,8 milioni di euro erogati attraverso due bandi del Programma regionale di sviluppo rurale (Psr) 2014-2020.

Dei 18 invasi di stoccaggio previsti in Emilia-Romagna (per 2,4 milioni di metri cubi di capacità complessiva), ben otto saranno realizzati o potenziati in provincia di Ravenna: sette da parte di aziende private ed uno dal consorzio di bonifica. Continua a leggere →

Piccolo commercio: il futuro passa dall’innovazione

Se la grande distribuzione organizzata soffre la concorrenza dei giganti della vendita online (i grandi centri commerciali negli Stati Uniti si sono quasi dimezzati nel giro di un decennio), i piccoli negozi non se la passano meglio.

Eppure, questi negozi rappresentano spesso la storia di una comunità, in special modo di quelle più piccole. Una storia da aggiornare con gli ultimi ritrovati digitali, per fare in modo che possa continuare negli anni a venire, evitando l’impoverimento imprenditoriale delle comunità, con ricadute negative sull’occupazione e sul tessuto sociale. Continua a leggere →

Contrasto alle discriminazioni e alla violenza di genere: un milione di euro per i progetti

Per combattere violenze e discriminazioni bisogna investire, prima di tutto, in educazione e coesione sociale. Per questo, la regione Emilia-Romagna ha messo a disposizione di Enti locali, associazioni di promozione sociale, volontariato e Onlus fondi per un milione di euro.

Le risorse, disponibili tramite bando con scadenza 30 novembre, sono destinate a progetti che favoriscano il rispetto di una cultura plurale delle diversità e della non discriminazione, volti a promuovere il tema della parità uomo-donna e le pari opportunità, prevenire e contrastare i fenomeni di emarginazione sociale, discriminazione e violenza sulle donne (in special modo le straniere migranti). Continua a leggere →

Benessere delle api, verso una nuova legge regionale

Non solo sostegni economici al settore dell’apicoltura, comparto decisivo per il futuro del pianeta: dalla Regione sono in arrivo nuove regole per contrastare lo spopolamento degli alveari, assicurando il benessere delle api.

Lo prevede una proposta di legge che sarà discussa a breve in Assemblea legislativa: “Dall’inizio della legislatura gli apicoltori emiliani e romagnoli hanno avuto a disposizione risorse che sfiorano i due milioni di euro – commenta la consigliera regionale Manuela Rontini – comprendendo fondi nazionali e comunitari. Anche grazie a queste azioni, lo scorso anno, gli alveari sono aumentati del 10 per cento a quota 110mila, mentre la produzione di miele nell’anno in corso è stimata intorno alle 2.500 tonnellate, in risalita rispetto all’anno precedente. Ma per garantire un futuro alle api, responsabili di tre quarti della produzione agricola mondiale grazie alla loro impollinazione, servono norme al passo con i tempi. La proposta di legge che andremo a discutere prende il posto di una legge vecchia di trent’anni, varata in un tempo in cui la grande moria delle api non si era ancora manifestata. Un quadro normativo nuovo, che permetterà ai produttori di operare con regole certe e di livello europeo”. Continua a leggere →

Tagli al fondo dell’editoria? Un’ipotesi da scongiurare

Il sostegno ai quotidiani e ai periodici di informazione è un valore costituzionale. Si tratta, infatti, di dare piena attuazione a quanto previsto dall’articolo 21 della Costituzione, norma che riconosce a tutti il diritto di esprimere le proprie opinioni, salvo che non si pregiudichino altri valori. Allo stesso tempo riconosce la libertà di informare e di informarsi, che si traduce nel più ampio diritto all’informazione e quindi al diritto di cronaca, satira e critica.

Un diritto, questo, messo a rischio dagli annunciati tagli del Governo al Fondo pubblico per l’editoria a partire dal 2019. Contro questa ipotesi è stata depositata una risoluzione all’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna (prima firmataria Lia Montalti) volta a scongiurare i tagli: “Un taglio improvviso e unilaterale rappresenterebbe un colpo durissimo per moltissime testate locali, quelle a cui è destinato gran parte del Fondo – spiega la consigliera regionale Manuela Rontini, firmataria del documento – con gravi ricadute sia sull’occupazione, si stimano 10mila posti di lavoro a rischio, che sulla qualità dell’informazione. In un tempo di bufale diffuse in Rete, infatti, i giornali rappresentano un baluardo del dibattito democratico, sia su carta che nella loro versione online. Il contributo pubblico al sistema editoriale è necessario per garantire un pluralismo che il mercato, da solo, non è in grado di assicurare”. Continua a leggere →

Violenza sulle donne: nuovi fondi per Centri, sportelli e case rifugio

Aiutare nell’emergenza, sostenere nella ripartenza, educare per prevenire. L’impegno della Regione contro la violenza sulle donne è a 360 gradi, fatto di azioni diverse per un unico importante obiettivo: aiutare le donne, vittime e non, tanto nell’immediato quanto nel lungo termine.

Il più recente tassello in questo mosaico di impegni è il bando regionale da 300mila euro pensato per la creazione di nuove strutture dedicate alle vittime di violenza, da aggiungersi ai 20 centri antiviolenza e alle 39 case rifugio esistenti (con 280 posti letto). Continua a leggere →

Bando sulla partecipazione: fino a 15mila euro per ogni progetto

Dopo il via libera alla nuova legge regionale sulla Partecipazione, approvata dall’Assemblea legislativa il 17 ottobre, la Giunta ha subito varato un bando per il finanziamento dei progetti partecipativi. Il budget complessivo è di 446mila euro, con un tetto di 15mila euro per ciascun progetto.

Ci sarà tempo fino al 21 novembre per enti locali e associazioni, pubbliche e private, per presentare le proposte. Quest’anno la procedura sarà tutta on line, su una nuova piattaforma che la Regione mette a disposizione per semplificare la presentazione delle domande. Continua a leggere →

Prevenzione e salute: proposta di legge bipartisan in Regione

La promozione della salute e del benessere, puntando su prevenzione e stili di vita sani, trova concordi i consiglieri regionali dell’Emilia-Romagna. In Assemblea legislativa è stato depositato un progetto di legge, frutto di un lungo lavoro dei componenti della commissione Politiche per la salute (primo firmatario è Paolo Zoffoli, presidente della stessa) per affrontare in modo organico la materia.

Si tratta del primo provvedimento del genere in Italia che si approccia al tema della prevenzione in modo complessivo. Continua a leggere →