Rievocazioni storiche: dalla Regione 34mila euro per il Palio del Niballo di Faenza

Ricevono contributi i Rioni Nero, Giallo e Verde e il Borgo Durbecco, tutti quelli che hanno presentato domanda

Questa volta, a vincere, sono stati i Rioni di Faenza che hanno scelto di partecipare al bando regionale: “L’estate scorsa, grazie alla legge regionale approvata a inizio 2017 e della quale sono stata relatrice in aula, la Regione ha emesso il primo bando dedicato alle rievocazioni storiche in Emilia-Romagna. Un bando rivolto alle associazioni iscritte nell’apposito registro, che ha assegnato complessivamente 91.808 euro, introdotti già dal bilancio di quest’anno con un emendamento che avevo presentato come prima firmataria – riporta la consigliera regionale Pd Manuela Rontini – finalizzato a realizzare progetti di conservazione, restauro, ampliamento del patrimonio costumistico e di quello costituito da attrezzature, e materiali, necessari alle attività di valorizzazione delle manifestazioni dedicate alla storia locale. Sono soddisfatta di poter annunciare che i quattro Rioni di Faenza che hanno presentato domanda hanno ricevuto il finanziamento richiesto, pari al 50 per cento del valore del loro progetto, ovvero l’importo massimo concedibile”. Continua a leggere →

Finanziamenti alle Pro loco: 45mila euro per il ravennate

Premiati dal bando regionale tre progetti presentati da otto enti del territorio

Un aiuto prezioso per chi si spende con passione per il proprio territorio: “45mila euro alle Pro loco della provincia di Ravenna grazie al bando indetto dalla Regione la scorsa estate e dedicato specificamente alle attività di queste associazioni di promozione sociale. La graduatoria premia tre progetti presentati dalle nostre realtà locali che hanno saputo dimostrare una buona intraprendenza e capacità di aggregazione e collaborazione” annuncia la consigliera regionale Manuela Rontini.

“Si sono aggiudicate 10mila 714 euro le Pro loco di Casola Valsenio, Brisighella e Riolo Terme per ‘Sapori e colori d’autunno nel Parco della vena del gesso romagnola’, 22mila euro sono destinati al programma di attività ‘Assaggio e paesaggio, gusti fuori dalla stagione’ presentato da Milano Marittima, Savio e Castiglione di Cervia, infine 12mila e 228 euro andranno alle Pro loco di Solarolo e Cotignola per il progetto ‘Le feste della tradizione nel paesaggio della centuriazione’ – riporta la consigliera regionale –. Sono somme certamente rilevanti per organizzare iniziative e attività ricreative e culturali sul territorio. Le Pro loco animano infatti la vita di tante comunità creando momenti di aggregazione e svago sia per i residenti, sia per i visitatori”. Continua a leggere →

Legge sul pane: tutela i consumatori, valorizza i produttori

Approvato anche un ordine del giorno per promuovere la qualità dei prodotti locali con reti di acquisto solidale

Tutelare i consumatori, valorizzare i produttori, esaltare le tradizioni, fare chiarezza chiudendo scappatoie fino ad oggi possibili. L’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna ha approvato mercoledì 15, senza voti contrari, la legge che disciplina la produzione e vendita del pane e dei prodotti da forno. Con la legge è stato approvato anche un ordine del giorno sulla valorizzazione del prodotto e l’avvio di un confronto con le reti di acquisto solidale.

“Si tratta di norme di buon senso – spiega la consigliera regionale Manuela Rontini, tra i firmatari della legge – che però mancavano, dato che da troppo tempo non si interveniva sulla materia. La legge dispone che le scaffalature dove vengono posti pane o prodotti da forno indichino in modo chiaro se il pane è fresco o congelato, mentre finora si trovava spesso, specie nella grande distribuzione, l’equivoca scritta ‘appena sfornato’, riferita in realtà a un semplice riscaldamento nel punto vendita. Nell’odg che abbiamo presentato abbiamo poi voluto legare la nuova legge sul pane all’economia solidale. Così facendo, auspichiamo che diventi più stretto il rapporto tra gli artigiani panificatori e le reti di consumo solidale”. Continua a leggere →

Finanziamenti regionali per commercio e turismo nel faentino e in Bassa Romagna

Fondi in arrivo per importanti progetti di riqualificazione urbana e di marketing territoriale

Palazzo San Giacomo, Russi (Ravenna)Sono circa 341mila euro i finanziamenti che arrivano dalla Regione a quattro enti della provincia di Ravenna per progetti di riqualificazione urbana e commerciale dei centri storici e di marketing territoriale.

“Un sostegno diretto al commercio e turismo, ma anche investimenti per migliorare la qualità della vita urbana partendo da quelle che sono le piazze più importanti di paesi e centri urbani di piccole e medie dimensioni – riporta la consigliera regionale Manuela Rontini –. A ottenere il finanziamento, infatti, sono Brisighella e Russi, entrambi comuni di meno di 25mila abitanti, che riceveranno rispettivamente 93mila e 134mila euro per la valorizzazione e riqualificazione delle aree commerciali, mercati, spazi e arredi urbani. Un impulso diretto all’economia di vicinato ma anche ad aumentare il benessere delle comunità che frequentano quelle piazze”. Continua a leggere →

Disagi sulla rete ferroviaria e autostradale per pochi centimetri di neve

Presentato un documento che chiede di prevenire analoghe difficoltà in futuro

“Pochi centimetri di neve e il traffico tra Emilia e Romagna è andato in tilt, sia quello autostradale sia quello ferroviario” stigmatizza la consigliera regionale Manuela Rontini, prima firmataria di un’interrogazione condivisa con altri colleghi.

“Lunedì 13 novembre si sono avute code interminabili, soppressioni e ritardi pesantissimi dei treni di cui hanno, giustamente, dato risalto anche le pagine dei quotidiani locali. In più, nonostante l’anticipazione dell’obbligo di pneumatici invernali o di catene a bordo, la chiusura già dalla tarda mattinata, di tutti i caselli autostradali tra Forlì e Bologna ha prodotto un blocco esasperante sia per gli automobilisti sia per gli autotrasportatori che ha comportato anche ingenti perdite economiche. Alcuni comuni della nostra Regione, come Castel Bolognese, Faenza, Imola e Castel San Pietro Terme, tutti attraversati dalla via Emilia, hanno vissuto pesanti disagi a causa del riversarsi del traffico autostradale nelle strade urbane con difficoltà nell’attraversamento cittadino. I sindaci non erano stati informati della chiusura dei caselli autostradali, quindi le difficoltà nella gestione di un traffico di per sé straordinario sono state moltiplicate esponenzialmente”. Continua a leggere →

Una legge per valorizzare la musica a tutti i livelli

La musica come strumento di formazione culturale, mezzo di aggregazione, opportunità professionale, espressione artistica e di sé. La Regione Emilia-Romagna è pronta a farsi carico della valorizzazione a tutti i livelli della musica, nobile seconda arte ormai relegata ai margini del sistema scolastico e banalizzata in molti spettacoli televisivi.

Per farlo, la Giunta regionale ha predisposto, dopo qualche mese di incontri con gli addetti ai lavori, un progetto di legge che seguirà ora il suo iter in Assemblea legislativa. Il pdl, presentato nei giorni scorsi, non prevede risorse economiche specifiche (oggetto di atti successivi all’approvazione della legge), anche se l’esecutivo ha comunque accantonato a questo fine 500mila euro.

“La scena musicale emiliana e romagnola si distingue a livello nazionale per la sua vivacità – commenta la consigliera regionale Manuela Rontini – sia a livello di musicisti che di appassionati. Basti pensare che lo scorso anno sono stati più di un milione gli spettatori ai concerti, con un incasso di oltre 25 milioni di euro. Eppure, se guardiamo alle più avanzate esperienze del nord Europa, c’è ancora molta strada da fare per valorizzare il settore musicale a tutti i livelli. La proposta di legge presentata dalla Giunta va nella giusta direzione, con azioni che partono doverosamente dall’infanzia. Per superare i ritardi e le inefficienze attuali, l’Emilia-Romagna supporterà lo Stato nell’attuazione delle nuove norme sulle promozioni culturali e della creatività, approvate nell’aprile scorso, con l’intento di favorire una qualificata offerta nei vari ordini e gradi dell’istruzione musicale. Istruzione che non può essere esclusivo appannaggio di conservatori e accademie, ma che deve tornare a essere diffusa, dalla scuola dell’obbligo ai corsi delle scuole civiche, per un’alfabetizzazione musicale capillare”. Continua a leggere →

Nuovi treni in arrivo sui binari emiliani e romagnoli

Nel 2019, con l’ingresso in servizio di 86 Pop e Rock, il rinnovo dei convogli destinati ai pendolari sarà totale

Qualche antipasto di futuro i viaggiatori e i pendolari emiliani e romagnoli lo hanno trovato sui binari già dallo scorso anno, con l’entrata in servizio di otto convogli Vivalto a doppio piano. Ma il pezzo forte è in programma per la primavera del 2019 con l’arrivo di 86 nuovi treni regionali, 47 di tipo Pop (media capacità) e 39 di tipo Rock (alta capacità). La fornitura dovrebbe concludersi nel giro di qualche mese, permettendo un rinnovo totale dei mezzi regionali entro la fine del 2019.

“L’Emilia-Romagna sarà la prima regione italiana ad avere in servizio questi treni – spiega la consigliera regionale Manuela Rontini, presidente della commissione Trasporti dell’Assemblea legislativa – come previsto dalla gara di affidamento dei servizi ferroviari regionali, vinta due anni fa da un consorzio tra Trenitalia e Tper. Considerando i Vivalto già consegnati, i nuovi Rock e Pop, gli Stadler sulle linee minori, i nuovi treni destinati all’Emilia-Romagna saranno un centinaio nel giro di pochi anni, consentendo il pensionamento delle ultratrentennali carrozze Mdve o Mdvc. Ancora molto resta da fare per migliorare la vita quotidiana dei pendolari, ma lo sforzo della Regione nei confronti di una mobilità più sostenibile non verrà meno”. Continua a leggere →

Contenuti offensivi sui social: Regione pronta a mobilitarsi

Presentata una risoluzione per chiedere alla Giunta di attivarsi, in sede statale, per affrontare il problema dell’eccessiva lentezza con cui i gestori dei social network intervengono per rimuovere contenuti offensivi e discriminatori

I social network, volenti o nolenti, sono diventati la nuova piazza del Paese. Una piazza solo all’apparenza virtuale, dove milioni di persone si incontrano, dialogano, lavorano e… litigano. Far rispettare le regole sulle piattaforme sociali, però, non è sempre facile. Il problema dell’eccessiva lentezza, quando non della totale latitanza, con cui i colossi della comunicazione intervengono per rimuovere dal web e dai social media notizie e contenuti offensivi e discriminatori è sentito da moltissimi. E proprio questo tema è al centro di una risoluzione presentata da alcuni consiglieri regionali del Partito democratico (prima firmataria Lia Montalti).

Il documento prende spunto dalla cosiddetta “Legge Facebook”, approvata di recente in Germania. Una norma, quella tedesca, che prevede sanzioni fino a 50 milioni di euro per i social network con utenza superiore a due milioni di iscritti che non rimuovano, entro 24 ore, eventuali notizie e contenuti offensivi e discriminatori. La legge tedesca, inoltre, stabilisce come dal gennaio prossimo i gestori dei social siano obbligati a presidiare i contenuti pubblicati con un impegno, soprattutto, a semplificare le procedure per la denuncia di contenuti offensivi (ci dovrà essere un responsabile cui rivolgersi con facilità e immediatezza). Continua a leggere →

Fondi in arrivo per nuovi Centri antiviolenza e case rifugio per donne

Oltre 423 mila euro in un bando regionale con scadenza il 12 novembre

Regione Emilia-Romagna in prima linea nel contrasto della violenza alle donne. Mentre è ancora aperto il bando sull’autonomia abitativa per le donne vittime di violenza e i loro figli (in scadenza il 20 novembre), dalla Giunta arriva un ulteriore bando per il potenziamento della rete dei Centri antiviolenza e delle Case rifugio nella nostra regione.

Si tratta di oltre 423mila euro stanziati per garantire una copertura più omogenea sul territorio e una maggiore ricettività nel rispetto dei requisiti previsti dalle normative nazionali.

Attualmente i Centri antiviolenza presenti sul territorio regionale sono 19 (sei in provincia di Bologna, tre a Modena, altrettanti a Ravenna e uno a Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Ferrara, Forlì, Cesena e Rimini) mentre le Case rifugio sono in tutto 35, con una ricettività di 251 posti (per tali strutture non sono disponibili maggiori dati per ragioni di riservatezza). Con questo bando è prevista l’istituzione di due nuovi Centri antiviolenza e una decina di Case rifugio. Continua a leggere →

Comunicazioni sui Vaccini, come funzionano nel caso di genitori separati?

Interrogazione in Regione per chiedere se il genitore non residente con i figli riceva, o meno, le segnalazioni dell’Ausl di mancato rispetto dell’obbligo

Che tipo di procedura è prevista per informare correttamente il genitore non residente con i figli sull’eventuale inadempienza dell’altro circa gli obblighi vaccinali?

La domanda la pone, attraverso un’interrogazione, la consigliera regionale Manuela Rontini (Pd) che spiega come “in caso di genitori separati o divorziati, non residenti entrambi con i figli, chi non abita sotto lo stesso tetto non riceverà alcuna comunicazione da parte delle Aziende sanitarie e non potrà quindi intervenire preventivamente per la tutela del diritto alla vaccinazione e, di conseguenza, alla salute dei propri figli”.

Nell’atto ispettivo si sottolinea come, dopo l’approvazione della norma, la copertura vaccinale nella regione sia cresciuta arrivando al 96,6 per cento dei bambini nati nel 2015 al di sopra della soglia del 95 per cento indicata dall’Oms. Un dato “significativo se si pensa – scrive Rontini – che nel 2015 si toccò il minimo storico del 93,4 per cento di bimbi vaccinati al ventiquattresimo mese”. Continua a leggere →