Messa in sicurezza della statale Adriatica, un impegno preso e ribadito

La Regione finanzierà la progettazione del lotto di Alfonsine e di quello in corrispondenza degli abitanti di Glorie, Mezzano e Camerlona

L’ultima conferma, se ce ne fosse bisogno, sulla pericolosità della Strada statale 16 nel territorio ravennate è arrivata a fine dicembre dall’Osservatorio per l’educazione alla sicurezza stradale dell’Emilia-Romagna: per numero di incidenti gravi, l’Adriatica è infatti la strada più pericolosa della provincia.

Ma le istituzioni, Regione in primis, stanno già affrontando il problema: “Sulla sicurezza della Statale 16 la nostra attenzione è sempre stata massima – assicura la consigliera regionale uscente e ricandidata nelle fila del Pd, Manuela Rontini – tanto è vero che abbiamo lavorato per inserire tutte e quattro le varianti necessarie nel Prit 2025, il Piano regionale integrato dei trasporti adottato dall’Assemblea legislativa nel luglio scorso. Potremo così superare la situazione attuale che vede quest’arteria stradale tagliare letteralmente a metà alcuni centri abitati del nostro territorio, garantendo sicurezza tanto ai residenti quanto ai mezzi in transito”.

Continua a leggere →
Condividilo:

La messa in sicurezza della Statale 16 è un imperativo

Una strada pericolosa, segnata da una lunga scia di sangue: la Strada statale 16 è seconda in Italia per decessi, con un tasso record di 0,5 morti per chilometro (preceduta solo dalla famigerata SS309 Romea) e con 11,29 incidenti per chilometro è al terzo posto nella classifica nazionale dell’incidentalità (dati 2013).

Anche nelle ultime settimane le cronache locali hanno registrato gravi sinistri, specie nel tratto da Argenta a Ravenna dove sono risultati coinvolti automobili e mezzi pesanti nelle frazioni di Lugo e Alfonsine (Taglio Corelli, Villa Pianta e Chiesanuova) che si affacciano sulla “Reale”, come viene chiamata l’Adriatica nel ravennate. Continua a leggere →

Condividilo: