Messa in sicurezza della statale Adriatica, un impegno preso e ribadito

La Regione finanzierà la progettazione del lotto di Alfonsine e di quello in corrispondenza degli abitanti di Glorie, Mezzano e Camerlona

L’ultima conferma, se ce ne fosse bisogno, sulla pericolosità della Strada statale 16 nel territorio ravennate è arrivata a fine dicembre dall’Osservatorio per l’educazione alla sicurezza stradale dell’Emilia-Romagna: per numero di incidenti gravi, l’Adriatica è infatti la strada più pericolosa della provincia.

Ma le istituzioni, Regione in primis, stanno già affrontando il problema: “Sulla sicurezza della Statale 16 la nostra attenzione è sempre stata massima – assicura la consigliera regionale uscente e ricandidata nelle fila del Pd, Manuela Rontini – tanto è vero che abbiamo lavorato per inserire tutte e quattro le varianti necessarie nel Prit 2025, il Piano regionale integrato dei trasporti adottato dall’Assemblea legislativa nel luglio scorso. Potremo così superare la situazione attuale che vede quest’arteria stradale tagliare letteralmente a metà alcuni centri abitati del nostro territorio, garantendo sicurezza tanto ai residenti quanto ai mezzi in transito”.

Continua a leggere →
Condividilo:

Dalla Regione 180mila euro alla Provincia di Ravenna per opere di viabilità

Serviranno per il ponte sul fiume Savio in località Castiglione

“La Provincia di Ravenna ha ottenuto dalla Regione Emilia-Romagna 180mila euro per realizzare lavori di consolidamento sul ponte sul fiume Savio in località Castiglione, nei Comuni di Cervia e Ravenna – riporta la consigliera regionale Manuela Rontini, presidente della commissione Territorio Ambiente Mobilità –. La Regione, a seguito del crollo del viadotto Polcevera di Genova, aveva infatti promosso una ricognizione delle situazioni di criticità sulle opere di competenza delle province. Ricognizione a cui la nostra Provincia ha risposto evidenziando un parziale degrado dei giunti e del calcestruzzo, oltre che l’ossidazione di alcune parti in ferro, del ponte sulla strada provinciale 254R di Cervia”.

Continua a leggere →
Condividilo:

La pista ciclabile di Borgo Tuliero sarà completata grazie alla Regione

La pista ciclabile in costruzione tra Faenza e Borgo Tuliero permetterà finalmente agli abitanti della frazione di andare e tornare dal centro in tutta sicurezza, a piedi o sulle due ruote. Il completamento di quest’opera di 1,2 chilometri, che si allaccia ai percorsi ciclabili già esistenti, era però a rischio per la mancata realizzazione di un’opera di urbanizzazione a carico di un privato vicino al centro urbano.

Per scongiurare il pericolo di una pista incompleta, nei giorni scorsi la Regione ha deliberato anche il finanziamento dell’ultimo tratto di 110 metri, dall’incrocio della strada provinciale 16 con via San Martino in prosecuzione della ciclabile in fregio al Ponte Rosso. Continua a leggere →

Condividilo:

Disco verde per la legge sulla mobilità ciclistica, ma adesso c’è da pedalare

Un voto unanime, una pedalata bipartisan che ha trasformato per un attimo l’Assemblea regionale dell’Emilia-Romagna in un tandem. Il testo sulla mobilità ciclistica regionale, presentato dalla Giunta, è diventato legge tagliando il traguardo il 30 maggio in un tripudio di concordia, dopo un percorso di quasi due anni che lo ha visto fare tappa attraverso un gran numero di associazioni ciclistiche e ambientali.

“Si tratta di una legge certamente ambiziosa – commenta la consigliera regionale Manuela Rontini, presidente della Commissione mobilità – che vuole rendere le città e i territori a misura di ciclisti e pedoni, tanto nell’utilizzo quotidiano della bicicletta quanto in chiave di valorizzazione turistica”.

Per farlo il provvedimento istituisce le ciclovie regionali (anche recuperando ferrovie dismesse o sugli argini dei fiumi), prevede un piano economico e di manutenzione per le piste ciclabili, misure per il contrasto ai furti (con i registri della marcatura) e la creazione di nuove velostazioni, che permettano una vera intermodalità con il trasporto pubblico. Continua a leggere →

Condividilo:

La messa in sicurezza della Statale 16 è un imperativo

Una strada pericolosa, segnata da una lunga scia di sangue: la Strada statale 16 è seconda in Italia per decessi, con un tasso record di 0,5 morti per chilometro (preceduta solo dalla famigerata SS309 Romea) e con 11,29 incidenti per chilometro è al terzo posto nella classifica nazionale dell’incidentalità (dati 2013).

Anche nelle ultime settimane le cronache locali hanno registrato gravi sinistri, specie nel tratto da Argenta a Ravenna dove sono risultati coinvolti automobili e mezzi pesanti nelle frazioni di Lugo e Alfonsine (Taglio Corelli, Villa Pianta e Chiesanuova) che si affacciano sulla “Reale”, come viene chiamata l’Adriatica nel ravennate. Continua a leggere →

Condividilo:

Meno incidenti e meno morti sulle strade emiliane e romagnole

Car Rolls Into TreesCalano gli incidenti e i morti sulle strade dell’Emilia-Romagna, avvicinando la regione all’obiettivo europeo di dimezzare i decessi sulle strade tra il 2010 e il 2020. Secondo i dati diffusi da Aci e Istat, lo scorso anno rispetto al 2013 sono diminuiti gli incidenti complessivi (17.455, -3,8 per cento), il numero di feriti (-4,1 per cento, pari ad un migliaio di persone) e quello dei morti (-4,9 per cento, 17 decessi in meno).

Solo il riminese, il reggiano e l’area metropolitana di Bologna registrano qualche decesso in più, con incidenti e ferimenti comunque in calo.

“Rispetto al 2010 – ha commentato l’assessore regionale ai trasporti Raffaele Donini – in Emilia-Romagna il calo in termini di mortalità è stato del 18 per cento. Un buon risultato, su cui continueremo a lavorare sia per rendere più sicure le nostre strade, a livello infrastrutturale, che per diffondere comportamenti corretti a tutela degli utenti più vulnerabili”. Continua a leggere →

Condividilo: