Dalla Regione oltre 220mila euro per il restauro della Casa Museo di Alfredo Oriani, “Il Cardello”

Buone notizie per Casola Valsenio: sono infatti in arrivo, dalla Regione Emilia-Romagna, i fondi per la ristrutturazione della Casa Museo “Il Cardello”.

“Risorse – spiega la consigliera regionale Manuela Rontini – finalizzate alla valorizzazione storica e artistica dei nostri beni culturali, messe a disposizione nell’ambito della legge 40 con un bando rivolto ai Comuni con meno di 20mila abitanti. Il progetto dell’Amministrazione comunale di Casola Valsenio è uno dei diciotto che, a livello regionale, vedrà assegnarsi un contributo per l’intervento di restauro della Casa Museo Il Cardello, l’edificio in cui Alfredo Oriani trascorse gran parte della sua vita e scrisse tutte le sue opere”.

Continua a leggere →
Condividilo:

Disservizi rete Tim nel ravennate, servono soluzioni tempestive

La connessione a Internet è ormai, di fatto, un servizio pubblico di primaria importanza come l’elettricità o l’acqua. Per questo i disservizi patiti da alcune comunità del ravennate, come Casola Valsenio o Punta Marina, non sono semplici seccature, ma un grave danno per i residenti e per il tessuto economico locale.

Ora in Regione è stata presentata un’interrogazione che mira a risolvere una volta per tutte i disservizi della Rete Tim-Telecom: “Chiediamo soluzioni strutturali e organizzative che consentano una più efficace e tempestiva gestione delle emergenze – si legge nell’atto della consigliera regionale Manuela Rontini, prima firmataria del documento – a tutela dei diritti dei cittadini-utenti e dell’economia del territorio emiliano-romagnolo”. Continua a leggere →

Condividilo:

Finanziamenti alle Pro loco: 45mila euro per il ravennate

Premiati dal bando regionale tre progetti presentati da otto enti del territorio

Un aiuto prezioso per chi si spende con passione per il proprio territorio: “45mila euro alle Pro loco della provincia di Ravenna grazie al bando indetto dalla Regione la scorsa estate e dedicato specificamente alle attività di queste associazioni di promozione sociale. La graduatoria premia tre progetti presentati dalle nostre realtà locali che hanno saputo dimostrare una buona intraprendenza e capacità di aggregazione e collaborazione” annuncia la consigliera regionale Manuela Rontini.

“Si sono aggiudicate 10mila 714 euro le Pro loco di Casola Valsenio, Brisighella e Riolo Terme per ‘Sapori e colori d’autunno nel Parco della vena del gesso romagnola’, 22mila euro sono destinati al programma di attività ‘Assaggio e paesaggio, gusti fuori dalla stagione’ presentato da Milano Marittima, Savio e Castiglione di Cervia, infine 12mila e 228 euro andranno alle Pro loco di Solarolo e Cotignola per il progetto ‘Le feste della tradizione nel paesaggio della centuriazione’ – riporta la consigliera regionale –. Sono somme certamente rilevanti per organizzare iniziative e attività ricreative e culturali sul territorio. Le Pro loco animano infatti la vita di tante comunità creando momenti di aggregazione e svago sia per i residenti, sia per i visitatori”. Continua a leggere →

Condividilo:

Castanicoltura: superata l’urgenza vespa cinese, serve una strategia per rilanciare il settore

Presentata un’interrogazione per chiedere fondi e nuovi disciplinari di produzione integrata per ridurre il fenomeno dei frutti ‘bacati’

CastagneLa castanicoltura è un’importante risorsa naturalistica e riveste un ruolo fondamentale nella filiera agroalimentare della Regione Emilia-Romagna. Negli ultimi anni è stata letteralmente messa in ginocchio dalla comparsa, a partire dal 2002, della vespa cinese del castagno. La produzione di qualità che contraddistingue la nostra collina risente tutt’ora di un’alta presenza di ‘bacato’: i produttori sono costretti a scartare, in media, una percentuale tra il 25 e il 40 per cento del raccolto, e i tempi di cernita risultano così più lunghi e complessi.

“Nell’Appennino faentino – spiegano i consiglieri regionali Manuela Rontini, Mirco Bagnari e Gianni Bessi – dove la castanicoltura, con circa 450 ettari di castagneti da frutto, è un settore vitale, si è verificato un crollo della produzione e del fatturato e l’abbandono di consistenti porzioni di castagneti, perché la perdita di produzione era tale da rendere anti-economico qualsiasi intervento di rilancio”. Continua a leggere →

Condividilo:

Frana a Casola Valsenio: “La Regione c’è e ci sarà”

“Metteremo a bilancio non solo più risorse per coprire le emergenze ma per programmare piani di intervento preventivi per il territorio”.

#ForzaCasola, sopralluogo alla frana

CASOLA VALSENIO. Quasi due ore è durata la visita che il presidente della regione Stefano Bonaccini ha tenuto nella giornata di ieri a Casola Valsenio. Una presenza istituzionale iniziata alle 14.30 e terminata dopo le 16.30, voluta per rendersi conto di persona dello stato della frana che mercoledì scorso ha distrutto il campo sportivo. Assieme a lui erano presenti all’incontro il prefetto di Ravenna Francesco Russo, il senatore Stefano Collina, i consiglieri regionali Manuela Rontini e Mirco Bagnari, i sindaci dell’Unione della Romagna Faentina, il presidente della provincia Claudio Casadio, il comandante provinciale dei vigili del fuoco Pierpaolo Patrizietti, il comandante dei carabinieri del comando di Faenza Cristiano Marella ed altri esponenti delle forze dell’ordine.

«La Regione c’è e ci sarà». Sono le parole di conforto e vicinanza espresse da un visibilmente colpito Bonaccini che poi twitta in diretta «ho detto al sindaco Nicola Iseppi che può contare su di noi». «In questa prima fase è importante capire cosa sia successo e valutare i danni. Per quanto riguarda la Regione tutto ciò che è possibile fare lo faremo. Sia in questa fase sia per quanto riguarda quello della ricostruzione del campo sportivo». Continua a leggere →

Condividilo: