Eliminazione barriere architettoniche: accolte tutte le richieste

Oltre 240mila euro di interventi nel ravennate

Dopo il riparto dei fondi nazionali contro le barriere architettoniche, nel maggio scorso, questa volta è il turno dei fondi regionali pensati per lo stesso scopo. Più di due milioni e mezzo di euro per rendere più accessibili le case di anziani o disabili, aumentando l’autonomia delle persone e con essa la qualità della vita.

“Grazie a questi stanziamenti, i Comuni potranno soddisfare tutte le richieste a loro giunte – commenta la consigliera regionale Manuela Rontini – coprendo il costo di interventi come l’abbattimento di uno scalino, l’allargamento di porte troppo strette per il passaggio della carrozzina, il rifacimento di un bagno per adattarlo alle mutate esigenze o la realizzazione di un montascale o un ascensore in case che ne sono sprovviste. Nel territorio ravennate questi ultimi stanziamenti superano i 240mila euro, 88mila dei quali per interventi nel comune di Ravenna e quasi 41mila in quello di Faenza. Dall’inizio della legislatura, complessivamente, abbiamo stanziato oltre 23 milioni di euro per l’abbattimento delle barriere architettoniche”.

Continua a leggere →
Condividilo:

Politiche giovanili, 120mila euro di risorse per il ravennate

Aggregazione giovanile, spazi per i giovani, avvicinamento al mondo del lavoro, cittadinanza attiva. In provincia di Ravenna sono stati concessi dalla Regione 120mila euro di contributi per nove progetti che pongono al centro dell’attenzione il protagonismo dei giovani.

Cifre lusinghiere, che riguardano l’esito di tre bandi pubblici del giugno scorso (collegati alla legge regionale 14/2008: “Norme in materia di politiche per le giovani generazioni”) ai quali potevano partecipare Unioni di Comuni e Comuni capoluogo di provincia. Continua a leggere →

Condividilo:

Riqualificazione energetica, dalla Regione 760mila euro per il ravennate 

Ridurre sprechi e consumi, anche nei vecchi edifici, per risparmiare denaro e guadagnare in aria pulita. Sono stati resi noti in questi giorni i progetti vincitori del bando regionale da 9,6 milioni di euro, riservato alla riqualificazione degli edifici pubblici (di proprietà degli enti locali o delle società partecipate).

In provincia di Ravenna sono state accolte 10 delle 11 domande presentate, con un contributo pubblico pari a 758.864 euro (fondi europei Por Fesr 2014-2020). A beneficiarne saranno in larga parte scuole, case popolari e residenze per anziani, dove si interverrà per ridurre i gas serra, valorizzare le fonti rinnovabili e per ridurre le dispersioni.

“Queste risorse europee stimoleranno interventi per quasi 2,9 milioni di euro nel territorio ravennate – annuncia la consigliera regionale Manuela Rontini – con benefici concreti per l’ambiente, l’efficienza energetica degli edifici e l’occupazione locale. Due interventi sono in programma a Ravenna, due a Castel Bolognese, due a Solarolo, altri a Faenza, Lugo, Conselice e Cervia”. Continua a leggere →

Condividilo:

Edilizia residenziale pubblica più accessibile: arrivano i primi fondi

L’accessibilità delle case popolari, abitate spesso da persone anziane o non in perfette condizioni fisiche, è da sempre un cruccio dell’edilizia residenziale pubblica. Si tratta infatti, in gran parte, di edifici vecchi di decenni (45 anni l’età media dei fabbricati in Emilia-Romagna), sprovvisti di ascensore o montascale.

Un problema che la Regione ha voluto affrontare per mezzo di un bando (riservato ai Comuni proprietari degli immobili), le cui graduatorie sono state rese pubbliche in questi giorni.

Tre gli interventi immediatamente finanziabili nel ravennate (per oltre 166mila euro), con altri due progetti pronti a partire in caso di ulteriore disponibilità finanziaria. Continua a leggere →

Condividilo:

Memoria del Novecento: oltre 76mila euro per progetti nel ravennate

Foto CorelliMantenere vitale e radicata la memoria del Novecento, un secolo i cui fatti hanno lasciato un segno radicale nella storia dei nostri territori e del nostro Paese, con una eco che tocca gli anni in cui viviamo. A questo mirava il bando regionale di sostegno ai progetti nell’ambito della legge sulla memoria e storia del Novecento, rivolto ad Associazioni, Istituzioni senza fini di lucro, Comuni e Unioni di Comuni.

La graduatoria dei vincitori è stata approvata dalla Giunta regionale nei giorni scorsi: “A Ravenna e provincia, complessivamente, sono stati riconosciuti contributi per 76.250 euro, utili a sostenere un corposo programma di attività – riporta la consigliera regionale Manuela Rontini –. Fondi destinati a progetti che hanno l’obiettivo di riannodare i fili della memoria, per non far cadere nell’oblio i fatti che hanno segnato il XX secolo e, con esso, il nostro presente”. Continua a leggere →

Condividilo:

Finanziamenti alle Pro loco: 45mila euro per il ravennate

Premiati dal bando regionale tre progetti presentati da otto enti del territorio

Un aiuto prezioso per chi si spende con passione per il proprio territorio: “45mila euro alle Pro loco della provincia di Ravenna grazie al bando indetto dalla Regione la scorsa estate e dedicato specificamente alle attività di queste associazioni di promozione sociale. La graduatoria premia tre progetti presentati dalle nostre realtà locali che hanno saputo dimostrare una buona intraprendenza e capacità di aggregazione e collaborazione” annuncia la consigliera regionale Manuela Rontini.

“Si sono aggiudicate 10mila 714 euro le Pro loco di Casola Valsenio, Brisighella e Riolo Terme per ‘Sapori e colori d’autunno nel Parco della vena del gesso romagnola’, 22mila euro sono destinati al programma di attività ‘Assaggio e paesaggio, gusti fuori dalla stagione’ presentato da Milano Marittima, Savio e Castiglione di Cervia, infine 12mila e 228 euro andranno alle Pro loco di Solarolo e Cotignola per il progetto ‘Le feste della tradizione nel paesaggio della centuriazione’ – riporta la consigliera regionale –. Sono somme certamente rilevanti per organizzare iniziative e attività ricreative e culturali sul territorio. Le Pro loco animano infatti la vita di tante comunità creando momenti di aggregazione e svago sia per i residenti, sia per i visitatori”. Continua a leggere →

Condividilo:

Ferrovie del ravennate da valorizzare

Interrogazione alla Giunta regionale per avviare un percorso di turismo consapevole e sostenibile

Valorizzare le linee ferroviarie secondarie è possibile, con ricadute positive tanto per i residenti nelle zone attraversate quanto sul turismo slow. Un esempio positivo, in questo senso, è la ferrovia Faentina che corre tra la città manfreda e Borgo San Lorenzo arrivando a Firenze. Da quando, a fine anni ’90, è stato ripristinato il tratto che passa per Vaglia (FI), sono aumentati i passeggeri e si è tornati a ragionare di ulteriori investimenti in chiave turistica.

Il “turismo lento”, ossia l’approccio consapevole e sostenibile a luoghi che si trovano al di fuori dei tradizionali itinerari turistici, passa anche per il recupero delle linee ferroviarie dismesse, sospese o poco utilizzate, che spesso si connotano per il particolare pregio naturalistico, storico o archeologico.

Su questo tema i consiglieri regionali Pd Manuela Rontini e Mirco Bagnari (primo firmatario) hanno presentato alla Giunta regionale un’interrogazione per sapere: “quali siano nel territorio ravennate le tratte di pregio dismesse o in dismissione e se la Giunta intenda aprire un dialogo col ministero per i Beni culturali e ambientali affinché sia possibile inserire nel relativo elenco quelle di maggior pregio”. Continua a leggere →

Condividilo:

Contro il dissesto montano lavori per 11,7 milioni di euro

Nel ravennate previsti 29 interventi in capo al Consorzio di Bonifica della Romagna Occidentale

Manutenzioni di argini, pulizia degli alvei, messa in sicurezza di canali o briglie di fiume, sono ben 287 i nuovi cantieri pronti a partire, lungo l’Appennino regionale, per elevare i livelli di sicurezza del territorio contro il dissesto idrogeologico.

Gli interventi, programmati dai Consorzi di bonifica in tutte le aree montane, sono finanziati con oltre 11,7 milioni di euro, pari ai due terzi dei contributi di bonifica riscossi nelle aree montane della regione.

Da realizzarsi entro l’anno, i lavori riguarderanno il presidio di torrenti e fossi minori, il consolidamento dei versanti della montagna, la manutenzione della vegetazione lungo i corsi d’acqua, delle strade e degli acquedotti di bonifica in diverse località in vari comuni. Nei fiumi saranno ripristinate diverse “briglie”, opere d’ingegneria idraulica concepite per ridurre il trasporto di materiale solido di fondo da parte di un corso d’acqua. Continua a leggere →

Condividilo:

Dall’assestamento di bilancio risposte per il ravennate

Dal Parco della Vena del Gesso romagnola al casello di Bagnacavallo Est, passando per i danni da maltempo

Buone nuove dall’assestamento di bilancio regionale per il territorio ravennate. La manovra da 44 milioni di euro, approvata il 26 luglio dall’Assemblea legislativa, aumenta le risorse per il sociale, l’ambiente, la mobilità e le imprese, toccando alcune importanti questioni locali.

“Per il territorio di Ravenna e della sua provincia – commenta la consigliera regionale Manuela Rontini, presidente della commissione Territorio e Ambiente – ci sono novità importanti. La prima, è lo stanziamento di 150mila euro per la gestione del Parco regionale della Vena del Gesso romagnola. Avevo già sollecitato la Regione a intervenire, considerate le difficoltà che l’Ente Parco ha più volte sottolineato e che dipendono dall’esiguità del personale lì impiegato, ovvero due sole persone. Mi auguro che questo finanziamento possa garantire una più piena operatività dell’Ente che, attualmente, è impegnato anche nel percorso per l’inserimento dei fenomeni carsici gessosi dell’Emilia-Romagna nella World Heritage List dell’Unesco”. Continua a leggere →

Condividilo:

A confronto sui progetti di mobilità di Castel Bolognese

castelbolognese_3544Una visita sul campo per verificare le criticità trasportistiche di uno dei principali snodi viari della provincia di Ravenna: Castel Bolognese. A effettuarla, nei giorni scorsi, è stato l’assessore regionale alla Mobilità Raffaele Donini, accompagnato dalla consigliera regionale Manuela Rontini, presidente della commissione Territorio Ambiente e Mobilità dell’Assemblea legislativa.

Gli esponenti della Regione hanno incontrato il sindaco Daniele Meluzzi, confrontandosi con il primo cittadino su vari progetti che riguardano la viabilità e la mobilità nel comune castellano. Continua a leggere →

Condividilo: