Un’opera strategica per Bagnacavallo: via libera al sottopassaggio ferroviario e nuova viabilità

Un’opera attesa da molti anni a Bagnacavallo, la soppressione del passaggio a livello sulla linea ferroviaria Castel Bolognese-Ravenna, vedrà la luce grazie al contributo decisivo della Regione Emilia-Romagna.

Nel 2019 sarà bandita la gara d’appalto per la realizzazione del sottopassaggio ferroviario di collegamento tra la strada statale San Vitale e la strada provinciale Naviglio, a seguito del via libera del Consiglio comunale di Bagnacavallo alla convenzione attuativa con Rfi, Regione e Provincia, avvenuto nei giorni scorsi.

Un chilometro di nuova viabilità collegherà la San Vitale con l’area produttiva posta sulla provinciale Naviglio nei pressi della rotonda di immissione sulla diramazione A14.

“In questi mesi la Regione ha svolto un ruolo di regia tra l’Amministrazione comunale e i diversi soggetti coinvolti – spiega la consigliera regionale Manuela Rontini – arrivando ad assicurare un finanziamento, a valere sui fondi Fsc 2014-2020, per tre milioni di euro sul costo complessivo dell’opera”.

Fondi che si sommano ai 5,8 milioni di euro stanziati dal Comune (che si farà anche carico degli espropri), ai 2,8 milioni di Rfi e ai 600mila euro della Provincia, arrivando a 12,24 milioni di euro complessivi.

“Oltre al sottopassaggio vero e proprio, sarà realizzato un sistema di tre rotatorie che ridisegnerà la viabilità esistente. Un obiettivo complicato, ottenuto grazie alla tenacia della sindaca Eleonora Proni, che ha trovato l’unanimità del Consiglio comunale. La dimostrazione che le Istituzioni hanno voluto e vogliono essere al servizio dei cittadini e delle imprese”.

Rendering del nuovo sottopasso, con pista ciclabile in sede propria
Condividilo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.