La tecnologia al servizio della sicurezza: videosorveglianza potenziata a Faenza e allerte per i gruppi di vicinato

Nuove tecnologie al servizio della sicurezza di Faenza, e della Romagna Faentina, sono in arrivo grazie a importanti stanziamenti della Regione e dell’Unione dei Comuni.

“Si tratta di un investimento sulla prevenzione e a supporto della Polizia locale – ha spiegato la consigliera regionale Manuela Rontini alla presentazione del progetto, avvenuta in Comune a Faenza – che va di pari passo con le azioni di riqualificazione delle aree degradate. La Regione Emilia-Romagna ha stanziato per questi interventi 102mila dei 146mila euro complessivi”.

Continua a leggere →
Condividilo:

Telecamere e banche dati: il modello faentino preso a modello

Per la Regione, il sistema di videosorveglianza delle targhe auto in funzione nel territorio della Romagna faentina è un modello virtuoso da estendere a tutte le città emiliane e romagnole.

Con l’approvazione, nei giorni scorsi, di una risoluzione presentata dal Pd, l’Assemblea legislativa regionale ha chiesto al Governo specifici accordi per avviare sperimentazioni volte a favorire l’interconnessione tra le amministrazioni locali dell’Emilia-Romagna e le relative strutture di polizia, con il sistema di controllo targhe del Servizio nazionale controllo targhe e transiti presso la Polizia di Napoli, al fine di consentire una verifica in tempo reale di eventuali auto rubate. Continua a leggere →

Condividilo:

Anche telecamere e banche dati devono fare squadra per la sicurezza

Presentata una risoluzione per sfruttare al massimo i sistemi esistenti, partendo dal progetto già avviato nel faentino

Stop al dialogo tra sordi, ai sistemi incompatibili, alle soluzioni tecnologiche a macchia di leopardo, tutti aspetti che spesso minano gli attuali sistemi di sicurezza: “In questi anni sono stati fatti importanti investimenti in materia da parte degli Enti locali e dello Stato, tuttavia i sistemi di videosorveglianza non sono sempre stati in grado di dialogare sinergicamente tra loro e quindi non si è potuto sfruttare al massimo il loro potenziale. Mettere in un sistema integrato la lettura delle targhe delle auto sarebbe un prezioso strumento di contrasto all’attività criminale, pertanto è urgente che il collegamento alla banca dati dei veicoli rubati da parte delle Polizie locali sia ripristinato” spiega la consigliera regionale Manuela Rontini. Continua a leggere →

Condividilo: