Sovraffollamento dei treni regionali, problema ricorrente e da risolvere

Non si placa l’odissea dei pendolari sulla linea Piacenza-Ancona, che spesso in ogni periodo dell’anno subiscono disagi sulla tratta ferroviaria, non trovando posti a sedere o accumulando minuti di ritardo. Il problema arriva in Regione Emilia-Romagna per mezzo di un’interrogazione depositata in Assemblea legislativa.

“A fronte di un incremento del numero dei passeggeri facilmente prevedibile in occasione delle festività, abbiamo chiesto alla Regione se il gestore non abbia pensato di rafforzare il servizio con l’aggiunta di ulteriori carrozze al convoglio – spiega la consigliera regionale Manuela Rontini, tra i firmatari dell’atto –. Il problema si è presentato in particolar modo nella giornata del 17 aprile quando il treno regionale 2131, sulla linea Piacenza–Ancona, ha accumulato oltre 30 minuti di ritardo sulla partenza delle 16.32 dalla stazione di Bologna. La causa sarebbe da ricercare proprio nel sovraffollamento del convoglio, che ha causato malori e proteste, con i passeggeri accalcati all’interno dei vagoni e impossibilitati ad uscire per diverso tempo a causa del blocco delle porte”.

Continua a leggere →
Condividilo: