Soccorso e trasporto infermi, il volontariato deve essere premiato

Quando si parla del servizio di soccorso o del trasporto infermi, le Aziende Usl devono favorire in ogni modo, con il riconoscimento di punteggi premianti, l’affidamento diretto alle associazioni di volontariato accreditate.

A questo mira una risoluzione depositata nei giorni scorsi in Assemblea legislativa: “Se si andasse a gare di appalto in questo campo – spiega la consigliera regionale Manuela Rontini, firmataria del documento – si correrebbe il serio rischio di escludere le associazioni di volontariato accreditate, disperdendo così un patrimonio culturale consolidato nei decenni. Questi enti volontaristici sono una risorsa insostituibile e complementare al servizio sanitario regionale, nonché parte importante della cultura civica regionale e della cittadinanza attiva, una forza delle nostre comunità che ne garantisce la coesione”.

Continua a leggere →
Condividilo:

Promozione sociale: oltre 170mila euro di fondi per il ravennate

Un sostegno al volontariato locale, linfa delle comunità, per progetti di inclusione sociale e coinvolgimento attivo delle persone anziane, promozione di attività per giovani e minori, sviluppo e rafforzamento dei legami sociali nelle aree disagiate, nuovo welfare adatto alle esigenze del territorio, sviluppo della cittadinanza attiva e della cultura della legalità. Sono solo alcune delle possibili destinazioni dei fondi, per un totale di 1,93 milioni di euro, messi a disposizione tramite bando, dalla Regione Emilia-Romagna.

Le risorse regionali sono a disposizione di organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale, che dovranno presentarsi in partnership indicando un capofila.

Continua a leggere →
Condividilo:

Risorse a sostegno del terzo settore sociale: bando da 1,4 milioni di euro

Per il territorio ravennate a disposizione 152mila euro

Il welfare dell’Emilia-Romagna vuole migliorare e, per farlo, tende la mano al Terzo settore. Sul piatto ci sono 1,7 milioni di euro da distribuire, tramite bando, alle diverse realtà provinciali per progetti in ambito sociale. Fondi messi a disposizione dal Governo per realizzare interventi innovativi, anche coinvolgendo soggetti pubblici e privati del territorio.

“Per le organizzazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale della provincia di Ravenna sono a disposizione 152mila euro – spiega la consigliera regionale Manuela Rontini – assegnati al nostro territorio sulla base della popolazione residente. Ai progetti vincitori, fino a nove nel ravennate e dal costo minimo di 12mila euro, potranno andare fino a 22mila 500 euro di contributi, sostenendo così quelle realtà che nelle nostre comunità si occupano di fragilità in modo prezioso e insostituibile”.

Continua a leggere →

Condividilo:

Terzo settore: semplificare per far germogliare

In una terra come l’Emilia-Romagna, dove associazionismo e volontariato sono realtà quotidiane, diffuse e insostituibili, mettere mano alle norme sul Terzo settore è una grande responsabilità. Per questo, l’approccio scelto dalla Regione per riformare il settore è stato tutto all’insegna della semplificazione: “La legge sul Terzo settore che abbiamo approvato in Assemblea legislativa – spiega la consigliera regionale Manuela Rontini – nasce dalla volontà di ridurre la burocrazia e semplificare le forme di rappresentanza, rendendo più agile l’attività delle quasi 4mila associazioni di promozione sociale e delle oltre 3mila organizzazioni di volontariato presenti in Emilia-Romagna. Parti vitali e preziose del nostro straordinario tessuto sociale, che la Regione continuerà a sostenere tanto sul piano normativo quanto su quello economico”. Continua a leggere →

Condividilo:

Eliminare la tassa automobilistica per i veicoli a uso sociale

Molte regioni italiane già aiutano il terzo settore esentando dall’obbligo di tassa automobilistica i mezzi destinati unicamente al sociale. Perché l’Emilia-Romagna, regione da sempre attenta alla società civile e ricca di volontariato, dovrebbe essere da meno?

Sul tema la consigliera regionale Manuela Rontini (Pd) ha rivolto un’interrogazione alla Giunta chiedendo “se in virtù delle ricadute positive sul tessuto sociale regionale del lavoro svolto dalle Onlus, non ritenga opportuno agevolarne l’operato anche attraverso l’eliminazione dell’obbligo del pagamento della tassa automobilistica per gli autoveicoli a loro intestati e che vengono utilizzati esclusivamente per l’espletamento delle loro attività sociali”. Continua a leggere →

Condividilo:

Meno comitati burocratici e più libertà al Terzo settore

Coinvolgere operatori e volontari per individuare nuovi strumenti organizzativi, più snelli, anche in Emilia-Romagna.

Festa di chiusura - Festival del Volontariato 14/04/2013Quali strumenti intende adottare la Giunta regionale per riorganizzare il Terzo settore emiliano-romagnolo, valorizzandone le funzioni di solidarietà, di aiuto e di impegno in un’ottica di sussidiarietà?

Lo chiede la consigliera Manuela Rontini in un’interrogazione, nella quale ricorda che il Terzo settore, in Emilia-Romagna, occupa circa 60mila addetti, mentre gli operatori totali, compresi i volontari, raggiungono quota 517mila (fonte: rapporto 2014 Unioncamere) e che, nel periodo compreso tra il 2010 ed il 2013, il no profit regionale ha creato 3.400 nuovi occupati. Continua a leggere →

Condividilo: