Un festival internazionale che va ben oltre il semplice Teatro di strada

Per undici giorni, dal 3 al 13 settembre, Faenza e i territori dell’Unione, ospiteranno compagnie provenienti da diversi paesi europei con una serie continua di eventi all’aperto. Un modo di riscoprire l’arte del teatro di strada e, con essa, molto di più.

Si tratta di “Mauerspringer, saltatori di muri”, festival europeo del teatro di strada promosso dal Teatro dei Due Mondi, cofinanziato dall’Unione europea e che gode del patrocinio del Comune di Faenza e della Regione Emilia-Romagna.

“Con questo festival le piazze cittadine vengono esaltate come luogo di incontro e socializzazione – commenta la consigliera regionale Manuela Rontini –. In un tempo in cui, a livello mondiale, si assiste ad una voglia di ergere nuovi muri, di isolarsi, di rinchiudersi sbarrando la porta a tutto ciò che è diverso, assume ancora più importanza una rassegna del genere: un inno all’apertura, al gioco, all’incontro. Un evento che non può che sentirsi a casa a Faenza, città che da decenni organizza iniziative per diffondere l’ideale di un’Europa unita e che, per questo, è stata premiata nel 1968 dal Consiglio d’Europa”.

Continua a leggere →
Condividilo: