La nuova agricoltura coltiva solidarietà e assistenza

Fattorie dove possano sbocciare non solo coltivazioni ma giovani generazioni. E dove sia possibile seminare il valore della solidarietà, facendo diventare l’impresa agricola un vero presidio sociale della comunità.

Su questi principi si basa l’ultimo bando della Regione Emilia-Romagna per gli agricoltori, delibera che porta con sé 3,1 milioni di euro destinati alle attività sociali ed educative nelle imprese, una novità assoluta del Programma di sviluppo rurale (Psr 2014-2020).

Ci sarà tempo fino al 24 marzo prossimo per presentare, in Regione, progetti riguardanti la costruzione, ristrutturazione o l’ampliamento di fabbricati agricoli da destinare specificamente ad attività sociali, assistenziali o educative (in cooperazione con i Comuni o altri Enti che erogano prestazioni sociali). Continua a leggere →

Condividilo:

Un bilancio per far correre l’Emilia-Romagna

Una manovra da 12 miliardi di euro per il 2016: nessun aumento delle tasse, risparmi sulla macchina regionale, più risorse per i cittadini, le imprese e il territorio

Torri regione Emilia-RomagnaIl bilancio regionale per il 2016, approvato dalla Giunta, è arrivato in Assemblea legislativa, per le valutazioni della I commissione. Una manovra complessiva da circa 12 miliardi di euro, di cui 8 solo per la sanità.
Non prevede aumenti alle tasse, bensì risparmi per ulteriori 45 milioni di euro nel funzionamento della macchina regionale e più risorse per i cittadini e imprese, la sicurezza dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile.

“Tra i tanti provvedimenti – commenta la consigliera regionale Manuela Rontini – sono da segnalare il contrasto al dissesto idrogeologico con la previsione di 150 milioni di euro, di cui 40 di risorse regionali, gli interventi per l’edilizia scolastica (103 milioni di euro, di cui 24 regionali) e l’avvio del reddito di solidarietà, sostenuto complessivamente con 75 milioni di euro”. Continua a leggere →

Condividilo:

Eliminare la tassa automobilistica per i veicoli a uso sociale

Molte regioni italiane già aiutano il terzo settore esentando dall’obbligo di tassa automobilistica i mezzi destinati unicamente al sociale. Perché l’Emilia-Romagna, regione da sempre attenta alla società civile e ricca di volontariato, dovrebbe essere da meno?

Sul tema la consigliera regionale Manuela Rontini (Pd) ha rivolto un’interrogazione alla Giunta chiedendo “se in virtù delle ricadute positive sul tessuto sociale regionale del lavoro svolto dalle Onlus, non ritenga opportuno agevolarne l’operato anche attraverso l’eliminazione dell’obbligo del pagamento della tassa automobilistica per gli autoveicoli a loro intestati e che vengono utilizzati esclusivamente per l’espletamento delle loro attività sociali”. Continua a leggere →

Condividilo: