Commissione regionale d’inchiesta sull’affidamento dei minori in Val d’Enza

Fare chiarezza sugli affidamenti dei minori in Val d’Enza, finiti al centro di un’indagine della Procura di Reggio Emilia, nel nome della verità e della chiarezza.

A questo fine l’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna, all’unanimità, ha votato l’istituzione di una commissione assembleare speciale sul tema. Non un modo di sostituirsi alla magistratura, ma una possibilità prevista dallo Statuto regionale per “svolgere inchieste sull’attività amministrativa della Regione, degli enti e aziende da essa dipendenti, o su ogni altra questione di interesse regionale”.

Continua a leggere →
Condividilo:

Minori stranieri non accompagnati. La Regione fa suo il ‘modello Faenza’

Sostegno agli enti locali, mettendo però un freno ai casi di finti abbandoni

I minori stranieri non accompagnati sono, all’interno della complessa situazione legata al massiccio afflusso di migranti in Italia, un aspetto che desta la preoccupazione di chi è chiamato a farsene carico. Per evitare abusi e raggiri su questi temi la Regione ha scelto la linea della fermezza, sposando di fatto il “modello Faenza”.

“Gli enti locali e la Regione Emilia-Romagna, con responsabilità e senso di collaborazione, per anni hanno assicurato l’ospitalità di decine di minori non accompagnati – interviene la consigliera regionale Manuela Rontini –. Desta però forte preoccupazione il fatto che i nuovi arrivi vengano semplicemente comunicati alla Regione e ai Comuni, che si trovano a dovere gestire soluzioni emergenziali non pianificate e senza rispettare le reti di accoglienza già esistenti sul territorio”. Continua a leggere →

Condividilo: