Contributi per l’affitto nella Romagna Faentina

Sostegni per pagare l’affitto: nel territorio dell’Unione della Romagna Faentina è disponibile un bando, frutto dell’apposito fondo regionale, in scadenza il 28 febbraio.

Possono accedere ai contributi tutti i residenti in un Comune del Distretto socio-sanitario di Faenza – Unione della Romagna Faentina (Brisighella, Casola Valsenio, Castel Bolognese, Faenza, Solarolo, Riolo Terme) titolari di un contratto di locazione ad uso abitativo regolarmente registrato (ad esclusione delle categorie catastali A/1, A/8, A/9) o assegnatari di un alloggio comunale. L’Isee del nucleo familiare dev’essere compreso tra i 3mila e i 17.154,00 euro.

Continua a leggere →
Condividilo:

Affitto e ‘morosi incolpevoli’: sostegno da 450mila euro per gli inquilini di Ravenna, Faenza e Lugo

Arrivano i fondi per evitare lo sfratto ai cittadini più in difficoltà, i cosiddetti inquilini ‘morosi incolpevoli’.

“Si tratta di un dramma sociale – commenta la consigliera regionale Manuela Rontini – che riguarda decine di famiglie, considerando che la spesa per l’affitto raggiunge in media il 40 per cento delle spese domestiche. In molti casi capita che per spese impreviste, motivi di salute, la perdita del lavoro o la fine di una attività in proprio, o per altre ragioni oggettivamente complicate da gestire col reddito familiare, si rischi di non poter pagare l’affitto. Per evitare che il problema si acuisca, esistono apposite risorse messe a disposizione delle famiglie, destinate anche a tre comuni del ravennate”. Continua a leggere →

Condividilo:

Proprietà indivisa, tante novità dalla normativa regionale

Garantiti più facilmente i diritti di chi è assegnatario di un alloggio

Cambiano le norme sulla cosiddetta “proprietà indivisa”, questione che tocca tradizionalmente società cooperative (a responsabilità limitata) costituite e formate da persone che si associano pagando una quota del capitale sociale e ottenendo, in cambio, l’assegnazione dell’alloggio in uso a canone agevolato, in genere però senza mai diventarne proprietarie.

Per gli assegnatari sarà ora più facile ottenere il passaggio dell’alloggio a proprietà individuale, grazie all’approvazione, da parte dell’Assemblea legislativa regionale, delle “Modifiche legislative in materia di politiche sociali, per le giovani generazioni e abitative conseguenti alla riforma del sistema di governo regionale e locale”. Il provvedimento definisce appunto i criteri e le procedure per la trasformazione degli alloggi realizzati con contributo pubblico, in locazione o assegnazione in godimento permanente, in alloggi a proprietà individuale. Continua a leggere →

Condividilo: