Il Patto per il lavoro punta sui giovani: 260 milioni di euro per l’occupazione di ragazze e ragazzi

Una Rete attiva per il lavoro e “Sportelli giovani” a cui neo diplomati e neo laureati potranno rivolgersi subito, dal giorno dopo l’acquisizione del titolo di studio. Oltre ad un potenziamento dell’orientamento sulle scelte future, spazi di coworking e fablab (per relazioni e creatività), più formazione tecnica e maggior sostegno allo studio universitario.

Sono alcuni dei frutti del Patto “Giovani Più” (siglato tra Regione Emilia-Romagna e parti sociali, enti locali, università e associazioni No profit) che estende il Patto per il lavoro già in atto dal 2015 con 260 milioni di euro per favorire l’occupazione giovanile. Continua a leggere →

Condividilo:

Libri di testo gratuiti, pronti alle domande online

Pochi giorni ancora e le famiglie con studenti alle scuole medie e superiori potranno presentare domanda per la fornitura gratuita, o quasi, dei testi scolastici per l’anno 2018/19. I benefici si possono richiedere esclusivamente online, a partire dal 3 settembre fino alle ore 18 del 23 ottobre 2018.

Assieme alla domanda le famiglie dovranno presentare un modello Isee in corso di validità, di valore non superiore ai 10.632,94 euro per la prima fascia (a copertura totale) o entro 15.748,78 euro in seconda fascia (copertura con fondi residui). Dopo aver indicato la spesa effettivamente sostenuta, dovranno poi conservare la documentazione da esibire in caso di controlli. Continua a leggere →

Condividilo:

Libri di testo per medie e superiori, arrivano i contributi regionali

Testi scolastici gratis, o quasi, per gli studenti delle scuole medie e superiori (statali o paritarie) grazie a 4,6 milioni di euro di contributi regionali.

Le modalità di accesso sono state approvate dalla Giunta regionale: chi ha un Isee fino a 10.632,94 euro avrà copertura totale, mentre gli studenti di nuclei con Isee fino a 15.748,78 euro potranno essere destinatari dei fondi residui.

Nella domanda si dovrà indicare la spesa effettivamente sostenuta per l’acquisto dei libri di testo per l’anno scolastico 2018/2019, conservando la documentazione da esibire in caso di richiesta da parte del Comune. Continua a leggere →

Condividilo:

Diritto allo studio universitario, l’Assemblea Legislativa ha approvato la riforma di Er.Go

Meno risorse per i consigli di amministrazione, più soldi agli studenti e per gli alloggi.

University LibraryNei giorni scorsi l’Assemblea legislativa ha approvato la modifica alla legge regionale 15/2007 recante “Sistema regionale integrato di interventi e servizi per il diritto allo studio universitario e l’alta formazione”.

Eliminazione del presidente e del consiglio di Er.Go; semplificazione e snellimento dei processi decisionali; contenimento delle spese amministrative con un risparmio di circa 60mila euro all’anno, che serviranno per finanziare altre borse di studio: questi, in sintesi, i punti di forza della riforma.

“Con l’approvazione di questa legge – spiega la consigliera Manuela Rontini – si conclude un percorso di razionalizzazione avviato con la costituzione dell’Azienda unica regionale, che ha portato ad una maggiore ruolo della Regione sulle politiche del diritto allo studio, superando la frammentazione delle quattro aziende universitarie. Di fatto, abbiamo eliminato la governance politica dall’azienda, a cui è affidata una funzione prettamente operativa e gestionale, liberando nuove risorse per gli studenti”. Continua a leggere →

Condividilo: