Fondi a sostegno dell’innovazione digitale dei liberi professionisti

Due milioni di euro di risorse destinate ai professionisti emiliani e romagnoli che, per aumentare la propria competitività, vorranno puntare sulla digitalizzazione dei servizi, abbracciando un’innovazione in grado di generare buona occupazione.

L’opportunità è offerta da un nuovo bando regionale, con risorse dai fondi europei Por Fesr 2014-2020, aperto fino al 26 giugno (salvo raggiungimento anticipato di 200 richieste).

Possono partecipare al bando sia i liberi professionisti iscritti a ordini o collegi professionali, sia quelli non iscritti ad alcun ordine, titolari di partita Iva, in forma singola o associata. Continua a leggere →

Condividilo:

Innovazione nelle Pmi: a bando 8 milioni di euro

Innovazione e sostenibilità. Perché non sempre progresso fa rima con crescita, mentre un vero sviluppo passa dalla qualità della vita. Su queste basi la Regione Emilia-Romagna ha messo a bando 8 milioni di euro per le piccole e medie imprese.

I fondi (Por Fesr 2014-2020, asse 1) andranno a sostegno di progetti di innovazione e diversificazione di prodotti o servizi, aiutando le Pmi ad acquisire all’esterno i servizi innovativi e le competenze necessarie per aumentare la propria quota di mercato o entrare in nuovi mercati.

È possibile presentare (in via telematica, dal primo settembre al 14 ottobre) progetti di innovazione dal costo compreso tra 40mila e 150mila euro (il minimo scende a 20mila euro nell’ambito delle industrie culturali e creative). Continua a leggere →

Condividilo:

Incentivi per il digitale nei piccoli cinema 

Non viene meno il sostegno della Regione ai piccoli cinema che devono abbandonare la pellicola in favore della proiezione digitale, adottata da tempo nei grandi multisala.

Dopo i bandi degli anni passati, un nuovo provvedimento mette a disposizione mezzo milione di euro per la riconversione. Le somme sono destinate alla transizione tecnologica delle sale di enti locali, fondazioni, associazioni e altri enti con finalità sociali, culturali, ricreative e sportive.

I cinema potranno fare domanda, dal 15 aprile al 16 maggio, per progetti da eseguire entro l’anno di importo non inferiore ai 25mila euro di spesa ammissibile, con un contributo massimo di 75mila euro. Ovviamente non dovranno aver beneficiato dei bandi precedenti. Continua a leggere →

Condividilo:

Meno partecipate, più risparmi 

Fusioni, dismissioni, riorganizzazioni e risparmi per 9 milioni di euro. Il piano che la Giunta regionale ha messo in campo sul fronte delle società a partecipazione pubblica (parziale o totale) è coraggioso e getta le basi per le scelte degli anni a venire in diversi settori, dal sistema fieristico al digitale, dalle infrastrutture ai servizi per il turismo.

Non si tratta di tagli, dunque, ma di una riorganizzazione pensata e voluta affinché il territorio regionale sia pronto a rispondere alle sfide degli anni a venire.

Come nel caso del digitale, dove dalla fusione tra Lepida e Cup2000 nascerà un nuovo polo specializzato in progettazione e sviluppo di servizi di Information and communications technology (ad esclusione dei servizi di prenotazione sanitaria che saranno scorporati). Continua a leggere →

Condividilo: