Sostegno alle Pro Loco: dalla Regione 65mila euro per il ravennate

Un sostegno a chi sostiene il territorio, lo anima e lo rende vivo e pulsante di iniziative. La Regione Emilia-Romagna ha assegnato tramite bando 340mila euro per le associazioni Pro loco. Di questi, oltre 65mila euro andranno al territorio ravennate.

“Questi fondi permetteranno di qualificare l’animazione turistica e la valorizzazione di risorse naturali, ambientali, artistiche, storiche e culturali – commenta la consigliera regionale Manuela Rontini – premiando la capacità organizzativa e l’efficacia dell’animazione turistica messa in campo dalle Pro loco. Un’attività insostituibile, la loro, specie nei piccoli centri di collina e montagna, in cui questi volontari innamorati del territorio fanno davvero la differenza”.

Continua a leggere →
Condividilo:

Contributi alle Pro loco, domande entro metà settembre

Un sostegno prezioso a chi ama le piccole grandi bellezze del nostro Paese, quelle ai margini dei grandi flussi turistici: le Pro Loco. In Emilia-Romagna queste associazioni di cittadini innamorati del proprio paese, e sempre pronti a valorizzarne bellezze, folclore e usanze, sono ben 300.

A loro è rivolto un bando della Regione Emilia-Romagna (domande entro il 15 settembre) che mette loro a disposizione 250mila euro.

“Questi fondi sono frutto della legge regionale 5 del 2016 – spiega la consigliera regionale Manuela Rontini – e aiuteranno le Pro Loco a realizzare il proprio programma di attività nell’anno in corso. Queste associazioni sono piccole, ma le loro attività rivestono una grande importanza per il territorio, dato che incentivano un turismo sostenibile e rispettoso, valorizzano il patrimonio storico, culturale, folcloristico e sociale, oltre ai prodotti tipici”. Continua a leggere →

Condividilo:

Borghi minori: Brisighella portabandiera del ravennate

I borghi minori d’Italia, quelli slegati dai grandi circuiti di massa, possono regalare al turista una vacanza unica, fatta di esperienze autentiche, prodotti tipici, qualità della vita. Fino ad oggi la promozione di questi piccoli tesori è stata a spizzichi e bocconi. Ma un progetto del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo (Mibact), che vede impegnate 14 regioni italiane con capofila l’Emilia-Romagna, è pronto a mettere in contatto queste splendide realtà con il mercato internazionale.

Si tratta del progetto “Borghi, viaggio italiano” che, prendendo il posto di quattro progetti già esistenti (Borghi d’Italia, Borghi storici marinari, Terre malatestiane e del Montefeltro, Paesaggi d’autore) si farà portabandiera nel mondo di 800 piccole realtà del nostro Paese. Continua a leggere →

Condividilo:

Quando il terziario è al primo posto

Borghi e centri storici più accoglienti e più attraenti, per i turisti e per tutti i cittadini, grazie al commercio, alla cultura e agli spettacoli. La Regione ha stanziato 14,9 milioni di euro per riqualificare alberghi, negozi, cinema e teatri, con un occhio di riguardo ai centri cittadini ed ai piccoli borghi di montagna.

I contributi pubblici potranno generare investimenti per 43 milioni di euro, premiando in particolare chi crea nuova occupazione: “Si tratta di un intervento in comparti diversi ma strategici – commenta la consigliera regionale Manuela Rontini – perché un turismo di qualità e l’attrattività di un territorio passano anche attraverso la competitività delle imprese e del tessuto produttivo”. Continua a leggere →

Condividilo: