Risanamento delle case popolari, un bando per Comuni e Unioni di comuni

A disposizione 40 milioni di euro per il recupero di alloggi di edilizia residenziale pubblica.

"Festa di fine lavori - progetto PIPERS di via Fornarina"Al via il bando rivolto ai Comuni e alle Unioni di comuni per risanare le case popolari. La Regione Emilia-Romagna ha infatti ricevuto dal Ministero, nell’ambito del Programma di recupero degli alloggi di edilizia residenziale pubblica (Decreto Interministeriale del 16 marzo 2015), circa 40 milioni di euro. Queste risorse permetteranno non solo di aumentare la quota di alloggi da destinare alle famiglie, ma anche di fornire immobili con ridotti consumi energetici, che costituiscono una rilevante fonte di spesa per gli assegnatari.

In Emilia-Romagna gli alloggi Erp sono 56.282 (dato al 21 maggio 2015) e il numero dei nuclei familiari iscritti nelle graduatorie di edilizia residenziale pubblica sono 34.251 (dato al 31 dicembre 2014).

Il bando mette a disposizione dei Comuni ad alta tensione abitativa, a quelli con più di 10mila abitanti o che hanno subito gravi danni alle strutture abitative a causa del terremoto del maggio 2012, 35.173.991 euro per recuperare gli edifici o per svolgere interventi di manutenzione e bonifica. A questi si aggiungono altri 5 milioni di euro che saranno esclusivamente destinati a interventi di efficientamento energetico e utilizzo di fonti energetiche rinnovabili in strutture pubbliche assistenziali come le case di riposo, i centri di riabilitazione per anziani, i centri di accoglienza per anziani e disabili e le case famiglia, con l’obiettivo di ridurre di almeno il 30% i consumi.

I contributi concessi potranno variare da un minino di 4mila euro ad un massimo di 50mila euro per alloggio, a seconda del tipo di intervento. Le proposte dovranno essere presentate entro il 9 agosto: al più tardi il 18 settembre la Regione stessa renderà nota l’ammissibilità al finanziamento delle proposte di intervento ricevute.

“Dopo la revisione dei criteri per l’accesso e la permanenza negli alloggi Erp per garantire un maggiore turn over che vuol dire più equità, – afferma la consigliera Manuela Rontini, presidente della Commissione Territorio – e la pubblicazione del bando Giovani coppie, con 12 milioni di euro a disposizione nel triennio 2015-2017, questo provvedimento è un’altra risposta concreta sul tema delle politiche abitative, una delle questioni più rilevanti che abbiamo in agenda, a soli sei mesi dall’insediamento della nuova Giunta. Vogliamo incentivare la realizzazione di interventi di valorizzazione e qualificazione del patrimonio di edilizia residenziale pubblica di proprietà dei Comuni, e migliorare l’efficienza energetica degli immobili e degli alloggi, per ridurre i costi di gestione e conduzione a carico delle famiglie assegnatarie”.

> Il testo del bando e la modulistica
> Le nuove regole per le case popolari, in sintesi

Condividilo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.