Defibrillatori negli impianti sportivi: 100mila euro dalla Regione

Centomila euro per avere cento nuovi defibrillatori negli impianti sportivi dell’Emilia-Romagna, un presidio salvavita in luoghi frequentati da atleti e non.

I fondi, messi a disposizione dalla Regione, saranno distribuiti alle società sportive con un bando in modalità click day giovedì 24 ottobre.

“Potranno concorrere sia le società dilettantistiche che gestiscono impianti sportivi pubblici non dotati di defibrillatore, che quelle dotate di una apparecchiatura di vecchio tipo non più efficiente – spiega la consigliera regionale Manuela Rontini –. Le società sportive, ricchezza del territorio con i loro volontari di tutte le età, dovranno presentare un progetto in grado di prevedere la promozione dell’attività fisica e la tutela di chi fa sport, comprendendo anche la formazione all’uso del defibrillatore”.

La dotazione finanziaria complessiva è di 100mila euro per l’anno in corso. Ogni domanda finanziata riceverà un contributo di mille euro, dunque saranno in totale 100 i nuovi defibrillatori destinati ad altrettante strutture.

Condizione necessaria per partecipare al bando è che i progetti di società e associazioni sportive abbiano avuto inizio il 1° ottobre scorso e si concludano entro l’anno.

Le domande potranno essere trasmesse all’indirizzo di Posta elettronica certificata (Pec) sportsalute@postacert.regione.emilia-romagna.it esclusivamente dalle 8 alle 18 di giovedì 24 ottobre 2019. Gli allegati per presentare la domanda sono scaricabili dal sito regionale dedicato allo sport.

Si tratta del secondo bando regionale che dà applicazione alla legge regionale sullo sport.

In questi anni la Regione ha fortemente investito sulla promozione della pratica sportiva, anche sostenendo la realizzazione di piccoli e grandi eventi sportivi che hanno avuto importanti ricadute per la promozione turistica e la valorizzazione dei territori. Impegno che si aggiunge agli importanti investimenti per l’ammodernamento degli impianti sportivi: in questa legislatura sono stati infatti assegnati 43 milioni di euro per riqualificare 157 strutture tra palestre, palazzetti, piscine, impianti polifunzionali, campi da gioco, spazi all’aperto o per costruire nuove strutture dedicate a tutti gli sport, per un investimento globale generato di oltre 110 milioni di euro, nella quasi metà dei Comuni emiliani e romagnoli.

> Il portale con gli allegati per fare domanda

[Foto CC]

Condividilo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.