Ambulanze a Faenza: si può fare di più? Interrogazione in Regione

Dall’inizio del mese di luglio sono cambiati i nomi delle ambulanze operanti nell’area del faentino e di parte del ravennate. Il servizio invece è rimasto lo stesso, così come deciso nell’autunno scorso, con lo spostamento di un’ambulanza a Russi.

Oggi i mezzi a servizio del Comune di Faenza sono: Faenza 32 (in servizio h 24), Faenza 35 (servizio 12 ore), Riolo 34 (ex Faenza 34, in servizio h 24) e Russi 33 (ex Faenza 33, in servizio h 24). A queste si aggiunge un’auto medicalizzata posta a Faenza 24 al giorno.

Ma la copertura attuale è sufficiente? E, in ogni caso, potrebbe migliorare? A chiederlo è la consigliera regionale Manuela Rontini, autrice di un’interrogazione a risposta immediata all’assessore alla Sanità Sergio Venturi.

“L’ambulanza è un mezzo dinamico per definizione – commenta la consigliera Rontini – e, in questo senso, a prescindere dal luogo di partenza è importante che vengano rispettati i tempi di intervento, pari a otto minuti in città e 20 minuti nell’extraurbano. Resta il fatto che, ad oggi, nelle ore notturne resti in servizio a Faenza una sola ambulanza, essendo le altre due dislocate a Russi e Riolo Terme. Non si tratta di una diminuzione del servizio, non di meno chiedo alla Giunta di fare verifiche più approfondite, dato su Faenza gravita anche l’ampio territorio collinare di Brisighella”.

Nel documento, la consigliera Rontini chiede alla Giunta se ritenga sufficiente una sola presenza notturna a copertura del territorio: “considerando anche la maggiore distanza degli altri mezzi potenzialmente chiamati a intervenire e l’aumento progressivo del numero di chiamate negli ultimi anni. Non sarebbe opportuno potenziare ulteriormente il servizio notturno, come avvenuto in altre città vicine, estendendo il servizio di Faenza 35 dalle 12 alle 24 ore giornaliere?”.

All’interrogazione ha risposto in Aula l’assessore regionale alla Sanità Sergio Venturi con una rassicurazione e una promessa: “La copertura attuale risulta in linea con altre realtà regionali e al di sopra dei parametri nazionali. Il 118 è un sistema dinamico e, in questo senso, l’ambulanza in postazione a Russi funge da backup di Faenza sia nelle ore diurne che notturne. In pratica, se un mezzo parte da Faenza quella basata a Russi si sposta subito in copertura. Tenuto comunque conto dello stato attuale, e di uno specifico approfondimento che chiederò all’Azienda, verrà valutata l’opportunità di un’estensione notturna del servizio d’emergenza nel territorio di Faenza”.

> Il testo dell’interrogazione

[Foto CC]

Condividilo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.