Memoria del Novecento: un nuovo bando per fare tesoro del passato

Continua il sostegno regionale alle istituzioni e alla società civile per tenere saldi i fili della memoria, facendo tesoro delle lezioni che il passato ci ha trasmesso a caro prezzo.

Per il secondo anno la Regione emana un bando ai sensi della legge 3/2016 “Memoria del Novecento. Promozione e sostegno alle attività di valorizzazione della storia del Novecento in Emilia-Romagna”. Lo stesso è articolato in due avvisi distinti, uno rivolto a Comuni e Unioni di Comuni, l’altro ad Istituzioni e associazioni senza fine di lucro (come Anpi, Fiap, associazioni combattentistiche, associazioni di perseguitati o deportati).

I partecipanti al bando potranno presentare un solo progetto, da realizzare nel 2018 in territorio regionale, dal costo compreso tra i 15mila ed i 40mila euro. La Regione coprirà fino al 40 per cento delle spese ammissibili. Continua a leggere →

Condividilo:

Rievocazioni storiche: dalla Regione 34mila euro per il Palio del Niballo di Faenza

Ricevono contributi i Rioni Nero, Giallo e Verde e il Borgo Durbecco, tutti quelli che hanno presentato domanda

Questa volta, a vincere, sono stati i Rioni di Faenza che hanno scelto di partecipare al bando regionale: “L’estate scorsa, grazie alla legge regionale approvata a inizio 2017 e della quale sono stata relatrice in aula, la Regione ha emesso il primo bando dedicato alle rievocazioni storiche in Emilia-Romagna. Un bando rivolto alle associazioni iscritte nell’apposito registro, che ha assegnato complessivamente 91.808 euro, introdotti già dal bilancio di quest’anno con un emendamento che avevo presentato come prima firmataria – riporta la consigliera regionale Pd Manuela Rontini – finalizzato a realizzare progetti di conservazione, restauro, ampliamento del patrimonio costumistico e di quello costituito da attrezzature, e materiali, necessari alle attività di valorizzazione delle manifestazioni dedicate alla storia locale. Sono soddisfatta di poter annunciare che i quattro Rioni di Faenza che hanno presentato domanda hanno ricevuto il finanziamento richiesto, pari al 50 per cento del valore del loro progetto, ovvero l’importo massimo concedibile”. Continua a leggere →

Condividilo:

Un viaggio per rinnovare la memoria e costruire il futuro

“La memoria umana è uno strumento meraviglioso ma fallace. È questa una verità logora, nota non solo agli psicologi, ma anche a chiunque abbia posto attenzione al comportamento di chi lo circonda, o al suo stesso comportamento”. Così Primo Levi, reduce dal campo di concentramento di Auschwitz, inizia il suo romanzo “I sommersi e i salvati”.

“Per questo il ricordo è da rinnovare continuamente, per meditare ‘che questo è stato’ – commenta la consigliera regionale Manuela Rontini, citando un’altra opera di Levi – e i viaggi della Memoria, portando le nuove generazioni nei luoghi dell’orrore e del genocidio, hanno un valore importantissimo. Altrimenti gli errori della Storia, tra chi perde coscienza del proprio passato, potranno ancora ripetersi”. Continua a leggere →

Condividilo:

Memoria del Novecento: 70mila euro per progetti nel ravennate

Un sostegno dalla Regione per non lasciar cadere nell’oblio gli eventi che hanno attraversato il secolo scorso segnando la nostra terra

La Giunta della Regione Emilia-Romagna ha deliberato la graduatoria dei progetti che, tramite due distinti bandi, otterranno risorse nell’ambito della legge sulla memoria del Novecento. I due avvisi erano rivolti a beneficiari diversi: da un lato gli Istituti storici convenzionati con la Regione, dall’altro istituzioni, associazioni ed enti locali che potevano candidare progetti di ricerca e divulgazione della storia del secolo scorso.

“All’Istituto storico della Resistenza e dell’età contemporanea in Ravenna e provincia sono stati riconosciuti contributi per 26mila euro utili a sostenere i costi complessivi del suo programma annuale delle attività – riporta la consigliera regionale Pd Manuela Rontini –. Sono poi stati definiti i progetti che, presentati da Comuni, Unioni o associazioni, hanno ottenuto un contributo per attività specifiche. Al Comune di Cervia spettano quindi 6mila euro per realizzare la mappa dei luoghi della memoria cervesi”. Continua a leggere →

Condividilo:

Sostegno alle rievocazioni storiche: arrivano i primi fondi

150mila euro per conservazione e restauro del patrimonio costumistico, delle attrezzature o degli archivi. Domande entro il 30 settembre

Un primo sostegno alle associazioni che si occupano di rievocazioni storiche: la Regione mette loro a disposizione 150mila euro, tramite bando, per la realizzazione di progetti di conservazione e restauro del patrimonio costumistico e delle attrezzature.

Lo ha stabilito la Giunta regionale, dando seguito alla legge 3 del marzo scorso, mentre il bando dedicato alle manifestazioni uscirà il prossimo anno: “Si tratta di un primo sostegno – commenta la consigliera regionale Manuela Rontini, che della legge fu relatrice – al tessuto di associazioni, volontari e giovani che nel corso dell’anno, con generosità, si impegnano nell’animazione culturale delle nostre città e nella valorizzazione del territorio. Questi 150mila euro vengono messi a disposizione già quest’anno dato che erano stati inseriti a bilancio, a suo tempo, grazie ad un emendamento da me presentato”. Continua a leggere →

Condividilo:

Il Palio di Faenza omaggia il Rinascimento strizzando l’occhio a Internet

Tradizione, emozione, agonismo, orgoglio, appartenenza: gli ingredienti della 61esima edizione del Niballo, il Palio di Faenza, sono i consueti e, in parte, condivisi con altre contese italiane. Ma ogni palio è unico e il Niballo si distingue dalla massa delle rievocazioni storiche per il suo ampio calendario di eventi, in grado di catturare l’interesse di appassionati locali e non.

Il palio vero e proprio, infatti, si terrà domenica 26 giugno ma gli eventi partono quasi un mese prima, con un alternarsi di momenti spettacolari ed emozionanti, dal torneo dei giovanissimi alfieri bandieranti a quello degli alfieri e musici, passando per la Bigorda d’oro e il giuramento dei cavalieri.

“Il successo del Palio – commenta la consigliera regionale Manuela Rontini – è tutto nella sua capacità di catalizzare le forze di una rete associativa e sociale fittissima, in grado di realizzare eventi che uniscono tradizione e cultura, dando lustro all’intero territorio. Un lavoro continuo quello dei volontari, che la Regione ha riconosciuto approvando la legge regionale sulle rievocazioni storiche. Un provvedimento che sosterrà in modo trasparente realtà vive come questa, in Emilia così come in Romagna”.  Continua a leggere →

Condividilo:

Rievocazioni storiche: approvata la legge regionale

Un sostegno alle associazioni che animano e danno lustro al territorio

Stefano Bonaccini al Palio del Niballo a FaenzaApprovata la legge regionale, di iniziativa dei Consiglieri del Partito democratico dell’Emilia-Romagna dedicata alle rievocazioni storiche.

“È una grandissima soddisfazione. Ci siamo dotati di questa legge per sostenere e premiare in modo trasparente quelle realtà che realizzano eventi capaci di unire tradizione e cultura e che si basano su una rete associativa e sociale fittissima. – commenta la relatrice di maggioranza del progetto di legge Manuela Rontini – Non è un caso, infatti, che questa legge sia frutto di un percorso che ha visto il coinvolgimento di un’ampia platea di soggetti, come i cinque Rioni faentini, che a vario titolo, in maniera generosa e gratuita, contribuiscono con passione a realizzare manifestazioni che catalizzano l’attenzione di cittadini e turisti”. Continua a leggere →

Condividilo:

Linea Gotica: un percorso per non disperderne la memoria

Proposto un itinerario europeo nei luoghi del passaggio del fronte

Faenza war cemeteryUna linea di sangue, lunga centinaia di chilometri, che ha segnato come uno spartiacque il destino di tante persone, dell’Italia e dell’Europa, nella fase finale della Seconda guerra mondiale. Si tratta della linea Gotica, simbolo di una penisola tagliata a metà: da una parte gli Alleati ed il governo monarchico italiano (timidamente apertosi ai partiti democratici), dall’altra i nazisti spalleggiati dagli alleati ‘repubblichini’, gli irriducibili fascisti della Rsi.

Doveva rappresentare, nelle idee dei comandanti tedeschi, un argine all’avanzata delle forze anglo-americane che, dalla Sicilia e da Anzio, stavano risalendo la penisola, puntando al Terzo Reich da sud. Nell’estate 1944 andava dalla provincia di Massa-Carrara a quella di Pesaro, ma arretrò più volte specie sul versante Adriatico: Rimini fu liberata a fine settembre, Cesena in ottobre, Forlì in novembre mentre Ravenna e Faenza in dicembre.

Qui l’offensiva si arrestò per l’inverno. Le operazioni ripresero solo nell’aprile 1945, quando anche Castelbolognese, il lughese ed Imola furono liberati, in uno slancio che portò alla caduta della Repubblica sociale italiana e alla capitolazione delle forze germaniche in Italia. Continua a leggere →

Condividilo:

Ricordare per scacciare i fantasmi del passato

La Regione rinnova il suo impegno a favore dei “Viaggi della memoria”, percorsi destinati a studenti e insegnanti utili a rinnovare il ricordo del passato per rendere migliore il presente ed il futuro di tutti.

“I valori di riferimento – commenta la consigliera regionale Manuela Rontini – sono quelli universali di libertà, uguaglianza, democrazia, rifiuto del totalitarismo, giustizia sociale e solidarietà, riconoscimento della pari dignità sociale, valore della pace e ripudio della guerra. Parole tanto spesso ripetute ma che possono assumere un significato nuovo per i giovani, colorandosi di verità, se inserite in un contesto reale, in fatti vissuti. Per questo, anche quest’anno, la Regione contribuirà al finanziamento dei cosiddetti Viaggi della Memoria”. Continua a leggere →

Condividilo:

Rievocazioni storiche: Rontini nominata relatrice del progetto di legge

“Per mezzo di queste manifestazioni vogliamo promuovere la capacità di aggregazione e di promozione culturale del territorio, anche in chiave turistica”

La consigliera regionale Manuela Rontini è stata nominata relatrice del progetto di legge recante “Valorizzazione delle manifestazioni storiche dell’Emilia-Romagna”, di cui è firmataria insieme ad alcuni colleghi del Partito democratico.

“La nostra Regione – spiega la consigliera Rontini – è da sempre terra di rievocazioni storiche molto radicate nel tessuto sociale, capaci di richiamare nelle zone interessate flussi turistici considerevoli. Attorno a questi eventi è nato un mondo di gruppi e associazioni senza scopo di lucro impegnate nella diffusione di tradizioni, usi e costumi tipici, che sono diventate un punto di riferimento per le nostre comunità e che vogliamo sostenere. Proprio come accade con i cinque Rioni faentini che nel mese di giugno si sfidano al Palio del Niballo, alla Bigorda e nei trofei dei musici e sbandieranti, ma sono attivi tutto l’anno, animano la vita della nostra città con tante iniziative e sono diventati un luogo di forte aggregazione, in particolare per i più giovani”. Continua a leggere →

Condividilo: