Difesa del suolo: finanziati gli interventi di messa in sicurezza e le opere di prevenzione

Prima una serie di opere per ricucire e risanare il territorio ferito dalla furia della natura. Poi, a stretto giro, una serie di interventi pensati per prevenire i dissesti futuri.

Il piano della Regione prevede, nel complesso, oltre 700 interventi in Emilia-Romagna per 147 milioni di euro. Di questi, 18,7 milioni riguardano il territorio provinciale di Ravenna, con 44 cantieri per la sistemazione di frane, versanti, fiumi, ripristino di strade e opere idrauliche nelle aree colpite nel biennio 2017-2018 (quando venne proclamata l’emergenza nazionale), oltre a interventi attesi da tempo come la cassa di espansione del fiume Senio (8,5 milioni di euro).

Continua a leggere →
Condividilo:

Nuovi mezzi e nuove risorse per i Vigili del fuoco: l’Emilia-Romagna farà la sua parte, ma lo Stato non può restare al palo

Molti comandi del Corpo vigili del fuoco della nostra regione sono in difficoltà, carenti di uomini e mezzi. A denunciarlo sono i sindacati, i quali trovano al loro fianco la Regione Emilia-Romagna. Alcuni consiglieri regionali, infatti, hanno presentato una risoluzione (primo firmatario Mirco Bagnari) per continuare a sostenere con convinzione, sia dal punto di vista economico che logistico, il Corpo dei vigili del fuoco.

“Il sostegno dell’Emilia-Romagna ai Vigili del fuoco dura ormai da vent’anni – commenta la consigliera regionale Manuela Rontini, firmataria del documento – per mezzo di convenzioni fra l’Agenzia regionale di Protezione civile e la Direzione regionale dei Vigili del Fuoco. In questo lasso di tempo, assommano ad oltre 7,3 milioni di euro le risorse regionali destinate all’implementazione di dotazioni alle strutture operative presenti sul territorio. È urgente però che anche lo Stato faccia la propria parte, per questo la Regione deve ribadire al Ministero l’urgenza della messa a disposizione di risorse umane, economiche e logistiche adeguate a coprire le esigenze di un Corpo che garantisce servizi fondamentali e irrinunciabili”.

Continua a leggere →
Condividilo:

Protezione civile: finanziato con 400mila euro il Polo unificato di Faenza

Prevenire è meglio che curare. Uno slogan sempreverde, utile non solo in campo medico ma applicabile ovunque, a partire dalla cura del territorio. Su questa linea la Regione ha varato un piano da 4 milioni di euro per 30 interventi di potenziamento delle strutture di Protezione civile emiliane e romagnole.

Tra questi, il primo stralcio dei lavori per il Polo unificato di Protezione civile di Faenza, in via Celle 65 (ex Rb Salotti). Ospiterà le diverse agenzie provinciali di Protezione Civile e il punto regionale dell’associazione Alpini. L’Unione della Romagna faentina dovrà presentare un cronoprogramma degli interventi e delle spese da sostenere entro sei mesi, per poi passare al progetto definitivo e all’appalto dei lavori. Continua a leggere →

Condividilo:

Nuovo portale regionale per le allerte Meteo

Procedure più rapide ed efficaci per informare e intervenire in caso di maltempo, alluvioni, frane, ondate di calore

Avvisi tempestivi, comunicazioni veloci ed efficaci: di questo c’è bisogno in caso di situazioni d’emergenza sul territorio, siano esse alluvioni, temporali, nevicate, ondate di gelo o frane.

A tal fine è divenuto operativo, dall’inizio del mese di maggio, il nuovo portale Allerta meteo Emilia-Romagna. In un unico spazio web tutti gli interessati (amministratori, cittadini e operatori) potranno trovare i documenti previsionali e di monitoraggio, consultare le mappe del rischio e i piani comunali di protezione civile.

Si avrà anche la possibilità di avere sott’occhio gli scenari degli eventi meteo previsti (con aggiornamenti tempestivi), in ogni porzione del territorio, geolocalizzando su una mappa dell’Emilia-Romagna, in scala verde, gialla, arancione e rossa, i rischi attivi nella zona di proprio interesse e seguire l’evolvere dei fenomeni.

Una delle novità del portale è rappresentata dal codice colore che permetterà di avere in modo immediato la percezione della situazione in atto. Dunque verde, giallo, arancione e rosso per indicare i livelli di criticità legati a tutti i rischi oggetto di allertamento: idraulico (piene e allagamenti), idrogeologico (frane e temporali) e quelli dovuti agli altri fenomeni meteo: mareggiate, stato del mare al largo, vento, temperature estreme (gelo e ondate di calore), neve, ghiaccio e gelicidio. Continua a leggere →

Condividilo:

Sisma in Centro Italia, dall’Emilia-Romagna altri volontari e mezzi per far fronte all’emergenza neve

La furia degli elementi continua a martoriare il Centro Italia, con nuove scosse di terremoto, frane, slavine e intense nevicate sulle zone già colpite dal sisma dell’estate e dell’autunno scorso. A dolore si aggiunge dolore, in un crescendo di angoscia. Non è tempo però di lasciarsi sopraffare dall’amarezza bensì di agire. Le istituzioni, assieme a tante persone di buona volontà, lo stanno dimostrando pur operando in condizioni difficilissime.

Anche questa volta la nostra Regione è stata tra le prime a correre in aiuto di quei territori martoriati. Lo ha fatto all’indomani delle prime scosse del 24 agosto, inviando uomini e mezzi (più di 200 persone, con attrezzature pesanti e squadre cinofile), in special modo nel comune di Montegallo (Ap). Ha continuato a supportare le popolazioni colpite all’indomani delle ulteriori forti scosse del 26 e 30 ottobre. Un impegno che non è mai venuto meno e che è stato ulteriormente rinnovato a seguito delle eccezionali nevicate, prima, e del nuovo forte sciame sismico del 18 gennaio. Continua a leggere →

Condividilo: