Dalla Regione oltre 220mila euro per il restauro della Casa Museo di Alfredo Oriani, “Il Cardello”

Buone notizie per Casola Valsenio: sono infatti in arrivo, dalla Regione Emilia-Romagna, i fondi per la ristrutturazione della Casa Museo “Il Cardello”.

“Risorse – spiega la consigliera regionale Manuela Rontini – finalizzate alla valorizzazione storica e artistica dei nostri beni culturali, messe a disposizione nell’ambito della legge 40 con un bando rivolto ai Comuni con meno di 20mila abitanti. Il progetto dell’Amministrazione comunale di Casola Valsenio è uno dei diciotto che, a livello regionale, vedrà assegnarsi un contributo per l’intervento di restauro della Casa Museo Il Cardello, l’edificio in cui Alfredo Oriani trascorse gran parte della sua vita e scrisse tutte le sue opere”.

Continua a leggere →
Condividilo:

La ceramica, nuova frontiera del turismo intelligente

work in progress al Museo Carlo Zauli

Che sia artigianale o industriale, antica o contemporanea, la ceramica è sempre uno spettacolo. Questo materiale, infatti, lega tra loro secoli di storia e fior di manufatti, che spaziano dall’artistico all’uso comune.

Per questo la Regione Emilia-Romagna ha deciso di valorizzarla, facendola diventare un prodotto turistico a tutti gli effetti. A seguito di un accordo tra le istituzioni e gli attori sul territorio, è nata una sorta di “Ceramica Land”. Una realtà importante dal punto di vista economico dato che, già oggi, conta 93 aziende con 17mila e 700 dipendenti, per fatturato annuo di 4,6 miliardi di euro.

Il neonato polo turistico ceramico emiliano-romagnolo aprirà ai turisti le porte di tante e diverse realtà: dalle 30 botteghe ceramiche artigiane agli altrettanti atelier di artisti del faentino, passando per il Museo della Ceramica allestito nel Castello di Spezzano nel modenese (con la sezione multimediale che racconta degli uomini e delle donne che hanno fatto la storia della ceramica modenese) ma anche il Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza (Mic), insignito dall’Unesco del titolo di Testimone di Cultura di Pace e “custode” di 60mila reperti di ogni epoca. Continua a leggere →

Condividilo:

La Regione per le ceramiche di Faenza

La V Commissione assembleare "Cultura, Scuola, Formazione, Lavoro, Sport" in visita al Museo Internazionale delle CeramicheNel corso della sua storia più che centenaria al Mic di Faenza (Museo internazionale delle ceramiche) non sono mai mancati riconoscimenti e attestati sulla qualità: la sua esposizione è tra le più importanti al mondo.

L’ultimo, in ordine di tempo, è della Regione Emilia-Romagna che ha destinato per l’anno in corso, in sede di variazione di bilancio, un contributo di 50mila euro a sostegno del funzionamento del museo.

Un bel riconoscimento non solo per il Mic, ma per tutta la nostra città. Del resto Faenza è in tutto il mondo sinonimo di ceramica: per secoli, e ancora oggi, le manifatture faentine hanno rivestito un ruolo di fondamentale ispirazione per la produzione ceramica europea. Continua a leggere →

Condividilo: