Investimenti per 320 milioni in Emilia-Romagna. Parte del leone per il Porto di Ravenna

L'imboccatura del porto di Ravenna - Foto Cristiano Riciputi - Archivio Corriere CesenatePioggia di investimenti sull’Emilia-Romagna. Il Comitato interministeriale per la programmazione economica (Cipe) ha approvato opere per 290 milioni di euro, ai quali si aggiungono 32 milioni per interventi di sicurezza sismica, conservazione e valorizzazione di beni artistici e aree periferiche.

“Un via libera a opere importanti e attese – commenta la consigliera regionale Manuela Rontini – tra le quali spicca per importanza, e risorse concesse, il nuovo hub portuale di Ravenna. Un’opera per la quale il Cipe ha stanziato 60 milioni di euro, il 19 per cento di tutte le risorse destinate all’Emilia-Romagna. Una infrastruttura strategica per lo sviluppo dell’intera Regione, non della sola Romagna, che farà di Ravenna uno snodo fondamentale per la logistica, garantendo opportunità importanti al distretto energetico e chimico, a molte imprese locali e a tutto il settore agroalimentare regionale”.  Continua a leggere →

Condividilo:

Potenziamento del Porto di Ravenna, depositato il progetto definitivo

Un progetto da 235 milioni di euro per potenziare una piattaforma strategica per l’intera Emilia-Romagna: il porto di Ravenna. Il progetto definitivo “Hub Portuale Ravenna 2017” è stato depositato questa settimana al Ministero delle Infrastrutture.

Si tratta di un programma articolato, che comprende l’approfondimento dei fondali della zona di accesso al porto (sino a -13,50 metri), l’approfondimento del canale Candiano (profondità fino a -12,50 metri sino a San Vitale) con il dragaggio di 4,7 milioni di metri cubi di sabbia. Prevista anche la realizzazione di una nuova banchina di oltre mille metri (che sarà raggiunta dalla linea ferroviaria) nell’area della “Penisola Trattaroli”, destinata prevalentemente a terminal container, l’adeguamento strutturale di oltre 6500 metri di banchine portuali e la realizzazione di nuove piattaforme logistiche urbanizzate e attrezzate. Continua a leggere →

Condividilo:

Verso la mobilità del 2025

Rendere più agevoli, ma soprattutto sostenibili, gli spostamenti dei cittadini emiliani e romagnoli. E’ quanto si propone il Prit 2025, il Piano regionale integrato dei trasporti, che ha iniziato martedì scorso il suo percorso in Assemblea legislativa, con la presentazione in aula del documento preliminare da parte dell’assessore regionale Raffaele Donini.

“Del tema continueremo ad occuparci nella III Commissione assembleare, che presiedo – commenta la consigliera regionale Manuela Rontini – anche in relazione alla nuova legge urbanistica regionale. Per il momento l’Aula si è espressa sul documento con l’approvazione di un ordine del giorno, di cui sono firmataria, dove tra le altre cose si chiede alla Giunta regionale di potenziare il trasporto sostenibile, programmare azioni per migliorare la sicurezza stradale, prevedere l’integrazione tra i diversi livelli di pianificazione, completare il quadro infrastrutturale esistente e sostenere il trasporto pubblico locale”. Continua a leggere →

Condividilo: