La quercia secolare di Premilcuore è da inserire tra gli alberi protetti

Da più di vent’anni in Emilia-Romagna c’è una legge a tutela degli alberi monumentali e storici. La consigliera regionale Manuela Rontini ha presentato un’interrogazione in Regione affinché vi compaia anche la secolare quercia presente in località Castellina, nel Comune di Premilcuore (FC). In questo modo la sua manutenzione sarebbe mirata e curata.

“La quercia – scrive la consigliera nell’atto ispettivo – è stata potata e messa in sicurezza in seguito alla segnalazione di un potenziale pericolo per l’incolumità dei cittadini. L’intervento sarebbe stato necessario per alcuni danni alla stabilità dell’albero, causati da vento e intemperie, che avrebbero messo a rischio anche una linea elettrica Enel. Secondo le cronache locali sono stati tagliati rami in gran quantità, tanto che a terra si sono contati oltre cento quintali di legna, anche se la maestosità dell’albero non è stata pregiudicata”.

Continua a leggere →
Condividilo:

Casse di espansione del fiume Senio: serve concretezza

Le casse di espansione dei fiumi sono un presidio importante per evitare allagamenti e dissesti idrogeologici nel caso di piene eccezionali. Sulla realizzazione di alcune di queste, però, si stanno accumulando pesanti ritardi.

È il caso, ad esempio, del fiume Senio. La delibera della Giunta regionale che ha approvato l’accordo di programma per la realizzazione delle casse di espansione del Senio risale al 2005. Sono passati più di 10 anni e ancora le opere non sono state completamente realizzate.

Per questo i consiglieri regionali Mirco Bagnari (primo firmatario) e Manuela Rontini hanno depositato un’interrogazione a risposta immediata: “Nel documento, che sarà discusso in aula nella mattina di martedì 25 ottobre – spiega Rontini – chiediamo nuovamente, chiarimenti e informazioni sullo stato dell’arte dei diversi passaggi necessari alla realizzazione delle casse di espansione del fiume Senio: un’opera essenziale per la sicurezza dell’ambiente e dei cittadini. Con l’interrogazione chiediamo anche informazioni sul progetto di qualificazione ambientale del sito, che riteniamo importante per la valorizzazione del nostro territorio”. Continua a leggere →

Condividilo:

I pendolari della Faenza-Lugo-Lavezzola meritano un servizio degno di questo nome

Alba in pianura

Ci sono linee di trasporto ‘minori’ solo sulla carta, non certo per i cittadini costretti a servirsene ogni giorno. È il caso della Faenza-Lugo-Lavezzola, una piccola ferrovia statale che vede circolare, nei suoi 40 chilometri, appena 4 treni nei giorni feriali lungo l’intero percorso. Il resto del servizio è affidato a 13 corse di autobus sostitutivi, con gli inevitabili disagi che questo mezzo comporta: nessuna corsia preferenziale, traffico, code ai semafori, tempi di percorrenza oltremodo dilatati.

E dire che la linea costituisce un importante raccordo tra Faenza (sull’Adriatica e Faentina), Lugo (snodo ferroviario tra Ravenna, Castel Bolognese e Faenza) e Lavezzola (sulla Rimini-Ferrara), servendo comuni di 10mila abitanti come Massa Lombarda e Conselice. Le possibilità di uno sviluppo del servizio ci sarebbero tutte, eppure la linea viene lasciata vivacchiare. Continua a leggere →

Condividilo:

Treni: “Biglietti a fasce addio? Aumentiamo le self service”

Nell’interrogazione si chiede anche se, in vista dei cambiamenti che riguarderanno migliaia di viaggiatori, verrà predisposta una campagna informativa di concerto con Trenitalia.

Verso la libertàGli organi di stampa, nei giorni scorsi, hanno riportato una nota diffusa da Trenitalia in cui si annuncia la dismissione dei biglietti a fascia chilometrica, che potranno essere acquistati fino al 31 marzo e utilizzati fino al 30 giugno 2016, salvo esaurimento scorte, e l’introduzione di biglietti con “l’indicazione delle stazioni di partenza e di arrivo, utilizzabili entro un tempo determinato dal loro acquisto”, già oggi disponibili sui canali digitali: trenitalia.com e App Trenitalia.

Ne dà notizia la consigliera Manuela Rontini in un’interrogazione rivolta alla Giunta regionale, in cui segnala che l’acquisto dei nuovi titoli di viaggio può avvenire da quattro mesi fino a 20 minuti prima della partenza e che il biglietto non deve essere stampato. “In alternativa, – aggiunge – le edicole e i quattromila tabacchi delle stazioni italiane aderenti alla Fit sono già dotati di un terminale che stampa un biglietto indicante stazioni di partenza e di arrivo, con validità di due mesi; rimarranno poi operative le biglietterie tradizionali delle stazioni che ne sono provviste, così come le emettitrici self service”. Continua a leggere →

Condividilo:

Birrifici agricoli: classificazione da rivedere

New Belgium Brewery

Le birre prodotte artigianalmente dalle aziende agricole possono essere considerate, a loro volta, prodotto agricolo? Non è una domanda di poco conto, in gioco ci sono fior di finanziamenti, e nemmeno la risposta è così scontata.

Per “birrifici agricoli” si intendono quei birrifici che, per produrre birra, coltivano in proprio almeno il 51 per cento dell’orzo utilizzato. Si tratta, dunque, di vere e proprie realtà agricole. Eppure, nonostante queste caratteristiche, questi birrifici non possono accedere ai finanziamenti europei perché la birra non è riconosciuta in maniera chiara nell’elenco europeo dei prodotti agricoli.

Per questo motivo l’on. Damiano Zoffoli, ha presentato un’interrogazione alla Commissione europea, con l’intenzione di fare chiarezza sulla classificazione della birra di produzione “agricola”. Continua a leggere →

Condividilo:

Eliminare la tassa automobilistica per i veicoli a uso sociale

Molte regioni italiane già aiutano il terzo settore esentando dall’obbligo di tassa automobilistica i mezzi destinati unicamente al sociale. Perché l’Emilia-Romagna, regione da sempre attenta alla società civile e ricca di volontariato, dovrebbe essere da meno?

Sul tema la consigliera regionale Manuela Rontini (Pd) ha rivolto un’interrogazione alla Giunta chiedendo “se in virtù delle ricadute positive sul tessuto sociale regionale del lavoro svolto dalle Onlus, non ritenga opportuno agevolarne l’operato anche attraverso l’eliminazione dell’obbligo del pagamento della tassa automobilistica per gli autoveicoli a loro intestati e che vengono utilizzati esclusivamente per l’espletamento delle loro attività sociali”. Continua a leggere →

Condividilo:

Assicurare la copertura telefonica al rifugio di Fontana Moneta e ai ‘posti tappa’ della rete escursionistica regionale

“L’assenza di servizi per i dispositivi telefonici mobili causa un inevitabile rallentamento del positivo processo avviato dalla Regione per promuovere il turismo”.

foto_rifugio Fontana Moneta“Quali segmenti della rete escursionistica dell’Alta Via dei Parchi sono privi di copertura di rete e cosa intende fare la Giunta per porvi rimedio?”. Anche “attraverso il coinvolgimento degli operatori telefonici” e, in particolare, “a partire dai punti fondamentali individuati dalla delibera di Giunta 2039/2009, ovvero i ‘posti tappa’ come Fontana Moneta nel comune di Brisighella, in provincia di Ravenna. A chiederlo, in una interrogazione, è Manuela Rontini, presidente della Commissione Territorio Ambiente’ dell’Assemblea legislativa, che ha così raccolto la sollecitazione della sezione UOEI (Unione Operaia Escursionisti Italiani) di Faenza.

“Con la citata delibera, la Regione Emilia-Romagna – sottolinea la consigliera – ha dato il via al progetto di sistema ‘Alta Via dei Parchi’, un itinerario di collegamento fra le aree protette collocate nel crinale appenninico, con l’obiettivo di valorizzare le emergenze ambientali, storiche e culturali limitrofe al percorso, e di generare impatti positivi sul sistema ricettivo del territorio, aumentando e destagionalizzando l’offerta di turismo esistente”.  Continua a leggere →

Condividilo:

Rifiuti o sottoprodotti? Continua l’impegno del Pd per chiudere il cerchio

Dalla Regione Emilia-Romagna all’Europa: al lavoro per ridurre la produzione dei rifiuti.

Visita all'impianto di selezione e recupero rifiuti di HeraLe consigliere regionali Pd Manuela RontiniLia Montalti, rispettivamente presidente della Commissione Ambiente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna e relatrice della nuova legge regionale sui rifiuti, proseguono il lavoro iniziato con l’approvazione della riforma, insieme all’eurodeputato romagnolo Damiano Zoffoli.

“La legge sui rifiuti recentemente approvata in Regione – affermano Rontini e Montalti – pone come obiettivo la realizzazione di un’economia circolare. Per far questo è fondamentale ridurre la produzione dei rifiuti, ed uno dei passi principali è definire con chiarezza le filiere del riutilizzo e del recupero, in particolare per quel che riguarda i sottoprodotti delle aziende”.

La norma regionale prevede un impegno chiaro e immediato: già nei prossimi mesi, infatti, la Regione Emilia-Romagna attiverà un coordinamento permanente con le associazioni di categoria finalizzato all’individuazione da parte delle imprese dei sottoprodotti per favorire il raggiungimento dell’obiettivo di riduzione dei rifiuti prodotti. Continua a leggere →

Condividilo:

Fiumi e torrenti: pericoli da evitare o luoghi di incontro e confronto?

Presentata un’interrogazione per promuovere i Contratti di fiume, nuovi strumenti di partecipazione per programmare un futuro sostenibile.

foto_fiume LamoneAlla vigilia della presentazione presso l’Expo di Milano dei lavori del X Tavolo nazionale dei Contratti di fiume, che si terrà nelle giornate del 15 e 16 ottobre, la presidente della Commissione Territorio Ambiente Mobilità dell’Emilia-Romagna, Manuela Rontini, con un’interrogazione ha chiesto una convinta adesione della Regione alla “Carta nazionale dei Contratti di fiume”.

“Si tratta – spiega la consigliera regionale Rontini – di un insieme di regole e principi, condivisi a livello nazionale, a cui ispirarsi nella conduzione dei singoli Contratti di fiume locali. Grazie al coordinamento scientifico della segreteria tecnica del Ministero dell’Ambiente, al percorso di condivisione avviato dalla Commissione Ambiente e Energia della Conferenza delle Regioni e all’azione propositiva di tante Associazioni di tutela ambientale, questi strumenti stanno prendendo sempre più piede in Italia”. Continua a leggere →

Condividilo:

Grandinata nel territorio ravvenate, intervenire con urgenza

“Sostenere gli agricoltori colpiti dalle calamità”, presentata un’interrogazione in Regione.

IMG_8032Dopo le pesanti grandinate che, nelle giornate di venerdì 19 e sabato 20 giugno 2015, hanno duramente colpito alcune località del territorio ravvenate, soprattutto nei comuni di Casola Valsenio, Faenza, Solarolo, Sant’Agata sul Santerno, Lugo, Massa Lombarda e Conselice, provocando cospicui danni all’agricoltura, la Regione Emilia-Romagna dovrebbe “intervenire attraverso i Consorzi fidi perché siano attivati prestiti agevolati a favore delle imprese danneggiate, per le necessità derivanti dalle perdite di prodotto”.

A sostenerlo è Manuela Rontini, Presidente della Commissione Territorio Ambiente, che ha chiesto all’esecutivo regionale anche di “intervenire presso il Servizio provinciale agricoltura affinché lo stesso provveda ad una rapida delimitazione del territorio colpito, al fine di consentire agli agricoltori l’avvio delle procedure per l’ottenimento di sgravi contributivi, previdenziali ed assistenziali, come richiesto anche dalle Associazioni professionali”. Continua a leggere →

Condividilo: