Quattro bandi per una pesca sostenibile e innovativa

Quattro bandi, con tre milioni di euro di risorse, per aiutare una pesca sostenibile sotto il profilo ambientale, attenta a promuovere l’innovazione e il miglioramento degli standard di sicurezza e salute sul lavoro.

Li ha varati la Regione Emilia-Romagna nell’ambito del Feamp, il Fondo europeo per gli affari marittimi e della pesca. I fondi stanziati (metà da programmazione sull’utilizzo dei fondi comunitari, il 15 per cento dal bilancio della Regione e il 35 per cento da risorse nazionali) permetteranno la conversione dei motori ai biocarburanti, l’adozione di sistemi di refrigerazione e congelamento a basso consumo energetico, l’acquisto di tecnologie per comunicazioni via radio e satellite, l’installazione di dispositivi e attrezzature che migliorano la selettività degli attrezzi (con riguardo alla taglia e alla specie raccolta), e molto altro. Continua a leggere →

Condividilo:

Finanziamenti per una pesca di qualità, innovativa e aperta ai giovani

Tre bandi, con contributi dal 25 al 50 per cento dei costi, per 4,3 milioni di euro

Nuove imprese ittiche guidate da giovani, più qualità e innovazione nel settore pesca e acquacoltura. È quanto vogliono ottenere tre nuovi bandi della Regione Emilia-Romagna, forti di una dotazione di 4,3 milioni di euro (nel quadro del Feamp 2014-2020, il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca, con 2,15 milioni di risorse europee, 1,5 milioni statali e 645mila euro regionali).

La quota più consistente dei fondi (quasi 3,5 milioni di euro) è destinata agli interventi per il rafforzamento e miglioramento della trasformazione dei prodotti della pesca e dell’acquacoltura, mentre 650mila euro circa serviranno al potenziamento delle infrastrutture dei porti, delle sale per la vendita all’asta del pescato e delle strutture per la raccolta di scarti e rifiuti marini per ridurre l’impatto ambientale. Poco meno di 165mila euro, infine, andranno a incentivare l’acquisto di imbarcazioni da pesca da parte degli under 40 per mettersi in proprio. Continua a leggere →

Condividilo:

Pesca e acquacoltura, oltre 5 milioni di euro dalla Regione

Un aiuto alla pesca in mare e alle attività di acquacoltura dell’intera costa regionale, dai lidi ferraresi al riminese, con interventi per 5,27 milioni euro. Si tratta di finanziamenti del Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (Feamp) destinati allo sviluppo locale, basato su azioni che vedono come protagonisti enti pubblici e associazioni imprenditoriali. In questo caso il destinatario è il Gruppo di azione locale per la pesca “Costa dell’Emilia-Romagna”, partnership mista pubblico-privata, con capofila il Gal Delta 2000, che raggruppa 31 soggetti tra cui tutti i Comuni della costa adriatica, l’Università di Ferrara, oltre alle principali associazioni delle imprese private e cooperative della pesca e dell’agroalimentare dell’Emilia-Romagna.

Dei 5,27 milioni di euro assegnati al Gal “Costa dell’Emilia-Romagna”, quattro milioni sono destinati al finanziamento di progetti per l’ammodernamento e il miglioramento della competitività delle imprese, la trasformazione dei prodotti, lo sviluppo di attività integrative come l’ittiturismo, la riqualificazione dei luoghi di imbarco e sbarco del pescato. Un milione è il budget per le spese di gestione e il lancio di campagne informative mentre i restanti 270mila euro sono riservati a progetti di collaborazione di carattere interregionale o internazionale. Continua a leggere →

Condividilo:

Pesca. Il Pd interroga la Giunta regionale sui fondi Feamp

“L’Emilia-Romagna si coordini con le Regioni vicine per evitare che le nostre aziende siano penalizzate”

Modalità di intervento e coordinamento con le altre regioni e tempistiche per l’erogazione dei fondi Feamp agli operatori: sono questi i punti su cui le consigliere regionali Pd Manuela Rontini e Marcella Zappaterra chiedono dettagli alla Giunta regionale tramite un’interrogazione depositata oggi e condivisa anche col capogruppo della Lega nord, Alan Fabbri.

Il Feamp è il fondo per la politica marittima e della pesca dell’Unione Europea per il periodo 2014-2020. Il Programma operativo prevede che siano destinate concessioni agli operatori economici relativi a tre misure di intervento: sviluppo sostenibile della pesca, sviluppo sostenibile dell’acquacoltura e misure connesse alla commercializzazione e alla trasformazione di prodotti ittici.

Continua a leggere →

Condividilo:

Pesca 2020: l’Emilia-Romagna getta le reti e fa il pieno di fondi

I nuovi fondi per la pesca destinati all’Emilia-Romagna non solo confermano le cifre del periodo precedente, ma vedono un sostanzioso aumento degli stanziamenti toccando quota 39,5 milioni di euro fino al 2020, ben 24 milioni e mezzo in più rispetto al 2007-2013. Un risultato niente affatto scontato all’inizio della trattativa, quando già la conferma dei fondi sarebbe stata considerata una vittoria.

Con 19,8 milioni di euro di risorse europee, 5,9 milioni di cofinanziamento regionale e 13,8 milioni statali, non si può certo dire che l’Emilia-Romagna sia stata trattata a pesci in faccia. Tanto più che, secondo alcune stime, i fondi potranno movimentare risorse pari a 65-70 milioni di euro.

“Si tratta di un risultato molto importante – commenta la consigliera regionale Manuela Rontini – che potrà avere un impatto positivo sull’occupazione e sulla qualità ambientale. Già oggi l’Emilia-Romagna è ai primi posti in Europa per il suo comparto di acquacoltura, i fondi per gli anni a venire pongono le giuste basi per una ulteriore, ed equilibrata, crescita”. Continua a leggere →

Condividilo: