Celiachia, la dematerializzazione dei buoni non basta. Serve il borsellino elettronico

La celiachia non è più considerata una malattia rara: l’intolleranza al glutine colpisce 16mila pazienti nella sola Emilia-Romagna, mentre i casi non diagnosticati sono stimati in numero almeno doppio. Allo stesso modo, i servizi digitali sono divenuti la quotidianità per migliaia di persone che grazie a Internet hanno scoperto tante opportunità, alla portata di tutti i cittadini.

Da queste considerazioni prende atto l’interrogazione presentata alla Giunta regionale dalla consigliera Manuela Rontini: “In Emilia-Romagna abbiamo avviato la digitalizzazione dei buoni per l’acquisto di prodotti senza glutine, ma ancora non basta. La spedizione per posta a casa dei pazienti comportava costi superiori a 200mila euro, a carico del Servizio sanitario regionale. Molte persone affette da celiachia, oggi, trovano i buoni caricati direttamente nel proprio Fascicolo sanitario elettronico, un deciso passo in avanti rispetto a quando bisognava ricorrere agli sportelli delle Ausl per ritirarli. Sono costretti però a stamparli e, inoltre, il valore dei buoni non è frazionabile. Bisogna fare un salto di qualità, sulla scorta di quanto già intrapreso in Umbria, Lombardia e Puglia, permettendo ai celiaci di usare direttamente la Tessera sanitaria con microchip, senza vincoli di spesa”.
Continua a leggere →

Riqualificazione energetica: e i lampioni pubblici?

La lotta all’inquinamento luminoso, allo spreco di energia e di risorse dovrebbe passare anche, e soprattutto, per le nostre strade. Sulle pubbliche vie, infatti, i Comuni italiani spendono un miliardo di euro all’anno, secondo recenti studi, pari a 18,7 euro per abitante (il costo più alto registrato in Europa dopo quello della Spagna). Il costo dell’illuminazione pubblica incide tra il 15 e il 25 per cento dell’intera spesa energetica dei Comuni italiani.

Per incentivare gli enti pubblici ad imboccare la via dell’efficienza, la consigliera regionale Manuela Rontini ha presentato un’interrogazione alla Giunta per sapere se sia intenzionata a integrare il bando del dicembre scorso, pensato per gli edifici pubblici “includendo nel finanziamento anche la pubblica illuminazione o, in alternativa, come pensi di sostenere i Comuni nel virtuoso percorso di efficientamento energetico, di sostenibilità ambientale e di risparmio economico legato alle importanti novità introdotte dal Governo”. Continua a leggere →

Un porto sicuro per le donne vittime di violenza: arrivano 640mila euro

Contributi concessi ai progetti degli Enti locali per quelle donne che devono ricostruirsi una vita in un altro alloggio: sostegni per bollette, elettrodomestici, affitto

Sedici progetti, per un totale di 640mila euro di contributi, per garantire un approdo sicuro alle donne vittime di violenza. Una base da cui ripartire, con i propri figli, riaprendosi alla vita.

Sono i frutti del bando pubblicato lo scorso ottobre, rivolto ai progetti dei Comuni o delle Unioni, per il pagamento dell’affitto per un anno, dei depositi cauzionali, dei diversi allacci di utenze di luce e gas.

“La Regione è impegnata a tutto tondo nella protezione delle donne vittime di violenza – spiega la consigliera regionale Manuela Rontini – dagli interventi in emergenza, a quelli di sostegno a lungo termine, fino alle azioni di stampo culturale mirate a sgretolare certi stereotipi maschili. I progetti che sostiene questo bando sono pensati per dare alle vittime degli aiuti concreti, per aiutarle a rifarsi una vita in una casa diversa da quelle dove hanno subito violenze e maltrattamenti. Tornare a camminare con le proprie gambe, assieme ai propri figli, per riacquistare fiducia in sé stesse e negli altri esseri umani”. Continua a leggere →

Sette milioni di euro per l’edilizia scolastica nel ravennate

Fondi in arrivo per scuole più sicure e funzionali

In arrivo più di sette milioni di euro per realizzare 32 interventi di riqualificazione negli edifici scolastici del ravennate. Si tratta di fondi statali (94,2 milioni di euro ricevuti dal ministero dell’Istruzione e ripartiti tra le province dalla Regione), in parte destinati al miglioramento generale o antisismico e in parte ai soffitti e solai. A questi si aggiungono ulteriori fondi derivanti da un mutuo da 15,4 milioni che la Regione ha contratto con la Banca europea degli investimenti.

“Gli interventi sugli edifici scolastici garantiranno spazi più sicuri e accoglienti per studenti e insegnanti – spiega la consigliera regionale Manuela Rontini – ma i cantieri che si avvieranno saranno anche una boccata d’ossigeno per molte piccole e medie imprese edili, duramente provate dal periodo di crisi economica. In provincia di Ravenna sono in programma 32 interventi: 3 nelle scuole dell’infanzia, 16 in scuole elementari, 6 nelle medie, 5 in istituti comprensivi, 2 in edifici di scuole superiori. In particolare, a Faenza si interverrà sulla sede di via Nuova dell’Istituto tecnico Bucci, con una riqualificazione degli impianti per 300mila euro, con la ristrutturazione della scuola dell’infanzia Stella Polare e con una riqualificazione strutturale della scuola primaria di Granarolo”. Continua a leggere →

Servono percorsi di cura adeguati per i malati di Sla

Interrogazione sull’assistenza all’ospedale di Faenza

In provincia di Ravenna circa 40 malati di Sla (Sclerosi laterale amiotrofica) non possono usufruire di percorsi di cura adeguati. Questo perché non dispongono di percorsi codificati Pdta (Percorso diagnostico-terapeutico-assistenziale) in ambito sia intra-ospedaliero che extra-ospedaliero, cosa che causa loro notevoli disagi. E questa malattia neurologica, rara e degenerativa, vede ogni anno due o tre nuovi casi ogni 100mila abitanti.

Il dato emerge da un’interrogazione alla Giunta presentata dalle consigliere regionali Manuela Rontini (Pd) e Silvia Prodi (Mdp), che hanno rilanciato un ordine del giorno approvato dal Consiglio comunale di Faenza. Continua a leggere →

Un bilancio che sostiene la crescita

L’Assemblea legislativa ha approvato il Bilancio 2018: nessuna nuova tassa e investimenti per 1400 milioni

L'Assemblea legislativa dell'Emilia-Romagna impegnata in una delle votazioni sulla nuova legge urbanistica regionaleUn bilancio regionale 2018 da 12,17 miliardi di euro quello approvato dall’Assemblea legislativa il 21 dicembre. Come al solito, a far la parte del leone è la sanità (8,3 miliardi dal Fondo sanitario nazionale), ma sono consistenti gli investimenti (1,4 miliardi) e aumentano gli stanziamenti in tutti i settori: dalle politiche per il lavoro alle imprese, dalle scuole alle infrastrutture, passando per il trasporto pubblico, la cultura, lo sport.

“Si tratta di un bilancio dal forte impatto espansivo, che consentirà ai nostri territori di crescere e di farlo in maniera omogenea, tenendo però conto delle loro peculiarità – commenta la consigliera regionale Manuela Rontini – che sono la più grande risorsa di questa nostra bella Regione che sta tornando ad essere locomotiva d’Italia e d’Europa. Una manovra che ci permette di consolidare e accompagnare la ripresa economica regionale, senza lasciare indietro nessuno, a partire dalle persone più deboli, fragili e bisognose”. Continua a leggere →

Nuova legge urbanistica: riqualificare anziché cementificare

Il provvedimento punta su consumo di suolo a saldo zero, mette un freno alle espansioni, investe sulla rigenerazione urbana

Manuela Rontini interviene in Aula sulla nuova legge urbanistica regionaleUn percorso lungo e complesso per una legge dagli obiettivi ambiziosi. Il confronto con i territori, cittadini, forze economiche e parti sociali sulla legge di riforma dell’Urbanistica regionale è durato più di due anni. Tanto tempo, ma necessario per voltare pagina a 17 anni di distanza dalla precedente legge di settore, retaggio di un’altra era storica.

Tra le finalità della legge c’è quella di evitare il consumo di ulteriore suolo, bene sempre più prezioso, puntando piuttosto sulla riqualificazione degli edifici esistenti. Vengono poi semplificate le norme, senza banalizzazioni, e favorite la legalità e la trasparenza.

“Uno dei compiti principali del piano urbanistico è sempre stato quello di regolare la crescita urbana – commenta la consigliera regionale Manuela Rontini – mentre oggi, al contrario, la richiesta che emerge è quella di un piano che riqualifichi quanto già c’è, che migliori le condizioni di vita e funzionamento della città costruita, che dia nuove prospettive al riuso di aree ed edifici che hanno perso le loro funzioni, che contrasti processi di degrado, marginalizzazione e perdita di valori, anche economici. Quindi quello che viene chiesto all’urbanistica è un cambio radicale, che deve vedere modificato non solo l’approccio del settore privato ma anche il ruolo della pubblica amministrazione che, per affermare davvero la rigenerazione urbana, oltre ad assumere il compito di ‘regolatore’ deve divenire ‘promotore’ dei processi di trasformazione. È quello che, lo credo fermamente, faremo proprio grazie alla nuova legge”. Continua a leggere →

Fermo biologico pesca: velocizzare i contributi

Interrogazione in Regione sull’erogazione da parte del Ministero

Per mantenere gli equilibri riproduttivi delle specie marine un “fermo biologico temporaneo” è necessario. È necessario però anche che i finanziamenti ai lavoratori del settore, derivanti dal Fondo europeo per gli Affari marittimi e la pesca (FEAMP) 2014-2020, siano pagati con puntualità.

“Sull’erogazione di queste somme si sono accumulati in passato notevoli ritardi – sottolinea la consigliera regionale Manuela Rontini, autrice di un’interrogazione in merito alla Giunta – tanto che si potrebbe dire che sui fondi legati al fermo serve un punto fermo. Grazie all’attenzione mantenuta alta dalla Regione, nel luglio scorso l’Autorità di gestione ministeriale ha provveduto alla liquidazione dei contributi riferiti al 2015. Un passo importante verso la normalizzazione, ma ancora insufficiente dato che i pescatori stanno ancora attendendo la liquidazione delle quote relative al 2016”. Continua a leggere →

Patto per il trasporto pubblico: due miliardi di investimenti

Firmato un accordo tra Regione, enti locali, gestori e utenti per il nuovo Tpl regionale

Un trasporto pubblico a misura di cittadino, più accessibile, economico, comodo. È l’obiettivo che si sono dati gli enti locali emiliani e romagnoli, la Regione, le società di gestione del Tpl firmando oggi a Bologna, alla presenza del ministro delle Infrastrutture e dei trasporti Graziano Delrio, il “Patto per il trasporto pubblico regionale e locale per il triennio 2018-2020”.

Si tratta di una riforma condivisa e complessiva che prevede impegni e investimenti a carico di ogni firmatario, per arrivare a ridisegnare sia il settore ferroviario che quello dei bus urbani. Una realtà, quella del trasporto pubblico locale, che interessa oltre un milione di passeggeri al giorno (850mila su gomma e 150mila su ferro) e 7.230 lavoratori in aziende che, insieme, hanno un fatturato annuo di 650 milioni euro. Continua a leggere →

Più puntualità e sicurezza sui binari romagnoli

Interrogazione alla Giunta per migliorare le condizioni delle tratte Rimini-Ravenna-Bologna e Ancona-Bologna

Maggiore puntualità, informazioni esatte, condizioni di viaggio adeguate e sicure, in special modo nelle tratte ferroviarie che collegano la Romagna a Bologna. A chiederlo, con un’interrogazione alla Giunta, sono i consiglieri regionali del Pd Manuela Rontini e Mirco Bagnari.

Rispetto a qualche tempo fa qualche miglioramento c’è stato, ma la strada da fare è ancora molta. Ad oggi in regione circolano 910 treni ogni giorno per 45 milioni e mezzo di passeggeri trasportati ogni anno. Secondo recenti dati di monitoraggio sul sistema ferroviario il quadro è in costante miglioramento, grazie anche all’investimento di quasi 500 milioni di euro messo in atto a partire dal 2007 per l’acquisto di nuovi treni e lavori all’infrastruttura.

“Nonostante questo però – rileva Manuela Rontini, presidente della commissione Mobilità della Regione – permangono problematiche che spesso si traducono in un disagio continuato nel tempo. In particolare, le linee che collegano la costa al capoluogo come la Rimini-Ravenna-Bologna e la Ancona-Bologna, sono soggette pressoché ogni giorno a piccoli o grandi ritardi”. Continua a leggere →