Ricordare per scacciare i fantasmi del passato

La Regione rinnova il suo impegno a favore dei “Viaggi della memoria”, percorsi destinati a studenti e insegnanti utili a rinnovare il ricordo del passato per rendere migliore il presente ed il futuro di tutti.

“I valori di riferimento – commenta la consigliera regionale Manuela Rontini – sono quelli universali di libertà, uguaglianza, democrazia, rifiuto del totalitarismo, giustizia sociale e solidarietà, riconoscimento della pari dignità sociale, valore della pace e ripudio della guerra. Parole tanto spesso ripetute ma che possono assumere un significato nuovo per i giovani, colorandosi di verità, se inserite in un contesto reale, in fatti vissuti. Per questo, anche quest’anno, la Regione contribuirà al finanziamento dei cosiddetti Viaggi della Memoria”.

I destinatari delle iniziative, che prevedono la visita dei Luoghi della Memoria del Novecento sul territorio regionale, nazionale o internazionale, sono studenti, insegnanti e operatori culturali delle scuole primarie e secondarie di qualsiasi ordine e grado della Regione Emilia-Romagna.

I soggetti interessati (scuole, associazioni, enti locali o privati) hanno tempo fino al 1° dicembre 2016 per presentare, all’Istituto storico provinciale di riferimento, progetti da realizzare entro il 2017. Gli Istituti valuteranno i progetti, presentandoli poi all’Assemblea legislativa entrò metà dicembre.

I progetti dovranno comprendere anche attività collaterali, di preparazione al viaggio, e saranno finanziati fino ad un massimo di 15mila euro.

“L’impegno della Regione – conclude Rontini – non si limita comunque ai viaggi, estendendosi alla valorizzazione della storia del secolo passato. In questo senso, dando seguito alla legge sulla Memoria del Novecento, la Regione stanzierà ulteriori risorse per il restauro e la conservazione dei documenti, da rendere accessibili al grande pubblico anche per mezzo degli strumenti informatici, e per il censimento e la mappatura dei luoghi”.

> Criteri e modalità di presentazione dei progetti

 

Condividilo:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.